TiburtinoToday

Case Rosse: all’asilo nido la caldaia è rotta da due settimane, bimbi al freddo e mamme sul piede di guerra

Tanti i solleciti inviati dai genitori in queste settimane, ad oggi la scuola è ancora al freddo

Immagine di repertorio

“La maggior parte dei bambini è ammalata, mio figlio è a casa con febbre e otite”. A parlare è una delle mamme dei bimbi che frequentano l’asilo nido di via Guglielmo Iozzia, a Case Rosse nel IV Municipio. Un guasto alla caldaia, lo scorso 13 febbraio, ha mandato in tilt l’intero impianto di riscaldamento e da quel giorno tutta la struttura è al freddo. All’interno della scuola “Il giardino degli aranci” ci sono tre sezioni (lattanti, medi e grandi), per un totale di circa 70 bambini: tutti stanno al freddo. 

Da settimane i genitori sollecitano interventi

Sono tanti i bambini che da qualche giorno restano a casa perché i locali della scuola non sono caldi. Non solo i riscaldamenti sono fuori uso ma anche l’acqua calda è una chimera: “Non sappiamo più cosa fare – hanno detto a Roma Today i genitori – Da giorni continuiamo a mandare richieste di intervento ma ci sentiamo presi in giro”. Già perché se fino a pochi giorni fa la soluzione poteva essere sostituire il pezzo guasto, nella mattina di martedì la notizia comunicata ai genitori: “E’ stato effettuato un sopralluogo dal tecnico e il pezzo da sostituire non esiste, in quanto la caldaia è vecchia, pertanto, deve essere sostituita in blocco. Ma perché dirlo dopo due settimane?”. I genitori non si arrendono e annunciano battaglia così come hanno fatto in passato quando, dopo una serie di furti, hanno preteso che la scuola venisse messa in sicurezza mediante l’installazione delle grate

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dal Municipio: "Abbiamo sollecitato intervento"

Abbiamo raggiunto l’assessore alla scuola del parlamentino di via Tiburtina, Stefano Rosati: “La comunicazione di mancato funzionamento l'abbiamo ricevuta solo il 19 febbraio, probabilmente in precedenza sarà stato comunicato solo al dipartimento – ha detto - Dal 19 febbraio ad oggi la direzione tecnica e l'assessore ai lavori pubblici hanno inoltrato tre note e mail per sollecitare l’intervento. La ditta appaltatrice CPL Concordia ha riscontrato un non funzionamento della caldaia a causa della rottura dello scambiatore”. Ha concluso: “Un un paio di giorni dovrebbe essere sostituito”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento