TiburtinoToday

Parco di Aguzzano, sgomberato il “vascone”. Della Casa: "Sarà riaperto nel rispetto delle norme"

Sgomberato nella mattina di martedì, il "vascone" è stato sigillato. L’annuncio dal Municipio: “Proseguiremo nelle prossime settimane su altre situazioni di degrado e illegalità”

Nella mattina di martedì, un intervento congiunto tra municipio, dipartimento ambiente e forze di polizia, ha sgomberato il Casale Alba 3, meglio conosciuto come il “vascone” all’interno del parco di Aguzzano. Al momento dello sgombero, all’interno dell’immobile sono state trovate tre persone: “Una donna e due uomini, cinquantenni, che sono usciti in maniera autonoma e sono state accompagnate dal personale del 118 all’ospedale per controlli sanitari” ha spiegato al nostro giornale l’assessore all’ambiente del tiburtino, Fabio Grifalchi. 

Sgomberato il "vascone", due persone identificate

Il casolare storico, situato all’interno del parco, era occupato da alcuni mesi: alla struttura, dopo lo sgombero, sono stati apposti i sigilli dal Dipartimento Ambiente (responsabile del “vascone”). Nei prossimi mesi, sarà lo stesso dipartimento a trovare una soluzione per riqualificare l’immobile e metterlo a disposizione dei cittadini. Le operazioni sono state condotte dagli agenti del IV Gruppo Tiburtino della Polizia Locale di Roma Capitale, insieme a personale del Servizio Giardini, del Municipio IV, della Sala Operativa Sociale e del Commissariato “S. Basilio” della Polizia di Stato. Due le persone identificate e denunciate per occupazione abusiva di area pubblica. La coppia, di nazionalità rumena, è stata trasportata presso il policlinico Umberto I per accertamenti medici: sulla donna, di 67 anni, pendeva una nota di rintraccio sanitario per una segnalazione di tubercolosi. Al termine delle procedure sanitarie del caso, alla coppia verrà fornità l’assistenza alloggiativa richiesta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Della Casa: "Proseguiremo su altre situazioni di illegalità"

“Sosterremo ogni iniziativa volta alla riapertura del luogo, questa volta nel rispetto delle norme – ha detto attraverso le pagine FB la presidente del IV Municipio, Roberta Della Casa - Ringrazio il Dipartimento Ambiente, l'ufficio tecnico municipale, il IV gruppo della Polizia Locale, le forze dell'ordine, il 118 e la sala operativa per il grande lavoro svolto”. Ha annunciato: "Proseguiremo nelle prossime settimane su altre situazioni di degrado e illegalità". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Prova a scavalcare ma rimane infilzato: muore per infezione in ospedale. I genitori denunciano i medici

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento