TiburtinoToday

Municipio IV: opposizioni sul piede di guerra: “Alle mense scolastiche manca la SCIA”

Prima la commissione trasparenza poi la richiesta di un consiglio straordinario. I genitori: “Ci saremo”

Immagine di archivio

“Abbiamo appurato che tutte le mense scolastiche non hanno la Scia. È scandaloso”. A parlare è Annarita Leobruni, consigliera PD del Tiburtino che a margine della commissione trasparenza degli ultimi giorni ha presentato, insieme a tutta l’opposizione una richiesta di convocazione per il consiglio straordinario, ponendo al centro del dibattito le carenze igienico-strutturali degli istituti scolastici del quarto Municipio e nello specifico la questione Scia. 

Dalla mancanza della SCIA alle carenze igieniche e strutturali

La SCIA, ovvero la segnalazione certificata di inizio attività, non è presente per nessuna delle scuole del Tiburtino di ogni ordine e grado: quindi non c’è per gli asili nido, come per le scuole elementari. “E’ un fatto molto grave, basti pensare che un esercizio commerciale in assenza di Scia non può aprire al pubblico – ha continuato Leobruni che dopo aver sviscerato documenti circa il cambio appalto della ditta che si occupa della ristorazione nelle scuole, ha precisato – I nuovi operatori hanno chiesto i documenti delle cucine al municipio che a sua volta li ha chiesti alle scuole che però, dal canto loro non possono avere perché non di competenza”. Tra i punti elencati per la richiesta del consiglio, anche le carenze igienico sanitarie delle strutture e la capienza delle aule.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche i genitori annunciano battaglia: "Saremo presenti in consiglio"

“E’ un fatto gravissimo” hanno detto i genitori di alcuni bambini che frequentano le varie scuole del territorio. Oltre ad esprimere preoccupazione per quanto sta avvenendo negli istituti scolastici del tiburtino, i genitori hanno anticipato: “Saremo presenti al consiglio straordinario chiesto dalle opposizioni”. I genitori non escludono la possibilità, nelle prossime settimane di unire tra loro le forze per preservare la tutela dei propri figli.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Prova a scavalcare ma rimane infilzato: muore per infezione in ospedale. I genitori denunciano i medici

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento