TiburtinoToday

Commercianti di Casal Bruciato contro "i rom privilegiati": serrande abbassate per mezz'ora in via Satta

La protesta anche in via Zampieri, oltre il tricolore la scritta: "E' per tutti gli italiani in difficoltà alloggiative"

“Da qualche giorno si sono spenti i riflettori ma noi vogliamo tenere alta la fiamma della nostra disapprovazione”. A parlare è Adriano Cedroni, in doppia veste: residente e militante dello schieramento politico Fratelli d’Italia che nel pomeriggio di lunedì ha supportato alcuni cittadini in una nuova, ennesima, protesta nella periferia del IV Municipio. All'appuntamento anche Fabrizio Ghera, consigliere regionale FdI. 

Serrande abbassate e tricolore: la protesta di alcuni cittadini 

Sì, a Casal Bruciato gli animi si sono rasserenati e le proteste dei giorni scorsi si sono molto affievolite: davanti al civico 20 di via Satta dove è collocato il palazzo popolare, di proprietà del Comune, che ospita l'appartamento assegnato regolarmente alla famiglia rom proveniente dalla baraccopoli La Barbuta, militanti di estrema destra e antifascisti sono andati via. Ma c’è ancora qualcuno pronto a dire a sua. Per circa mezz’ora, dalle ore 17 alle ore 17.30 alcune serrande delle attività commerciali tra via Satta e via Zampieri sono rimaste abbassate o alzate a metà, con la bandiera italiana e una scritta “Questo esercizio non si schiera con correnti politiche di nessun colore, questo gesto è per tutti gli italiani con difficoltà alloggiative”. Inoltre anche una serie di cartelli con: “Rom privilegiati” e “Italiani, abbandonati e discriminati”.  

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cedroni: "Non è giusto il punteggio che viene assegnato ai rom"

“I cittadini hanno voluto ribadire la loro contrarietà, in maniera civile e pacata, nei confronti dell’assegnazione dell’alloggio popolare alla famiglia rom – ha spiegato Cedroni -  contestano il punteggio che viene assegnato ai rom e rivendicano i loro diritti, come quelli che può avere un cittadino disabile che presenta domanda”. 
casal-bruciato-02-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Prova a scavalcare ma rimane infilzato: muore per infezione in ospedale. I genitori denunciano i medici

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento