TiburtinoToday

Tiburtino: da Settecamini a Casal Bruciato: i cittadini dicono “no” a nuove antenne

La data che fissa il termine per il silenzio/assenso è il 21 ottobre: fino a quel giorno i cittadini di Casal Bruciato potranno manifestare la propria contrarietà

Immagine di archivio

Manca poco meno di un mese per il termine fissato dal Comune di Roma per manifestare contrarietà rispetto all’installazione di una nuova stazione radio base a Casal Bruciato. Il luogo scelto per il posizionamento dell’antenna, chiesto dalla compagnia telefonica Iliad, è via Sandro Sandri: “Siamo contrari, questo quartiere necessità di riqualificazione, non di altro degrado, siamo già ridotti molto male, non ci serve aggiungere nuovi disagi” hanno detto i residenti al nostro giornale. 

Cittadini contrari anche a Case Rosse, arriva la risposta del Dipartimento

Un mese fa, ad opporsi all’installazione di una nuova antenna, era stata l’associazione Parco Tibur di Settecamini che, rientrando nei termini stabiliti dal Comune aveva fatto pervenire la propria contrarietà. Nella giornata di lunedì dal Dipartimento Pau, è giunta la risposta (che Roma Today ha potuto leggere): “Si informa che questo ufficio non concede l’autorizzazione all’installazione solo nei casi in cui il progetto risulta in contrasto con la normativa vigente” e ancora: “Si informa la società Iliad dell’opposizione presentata ai cittadini”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Partito Democratico interroga il Municipio

Per scongiurare l’installazione di nuove antenne sul territorio del Municipio IV, il gruppo consiliare del PD ha presentato un’interrogazione al presidente del consiglio: “Roma con le sue 5000mila antenne è considerata al rango di “discarica elettromagnetica”, la delibera del 2005 sanciva la nascita di un regolamento che però prevedeva un piano di localizzazione territoriale – ha detto Massimiliano Umberti, capogruppo dem di via Tiburtina – La giunta a cinque stelle, invece non si preoccupa della salute dei cittadini. Condanniamo la loro installazione soprattutto in aree densamente popolate e in casi in cui le distanze minime di sicurezza vengono ignorate”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento