TiburtinoToday

Settecamini, a un anno dalla morte di Simone Tozzi la volontà di dedicargli un parco

E' morto l'11 giugno del 2018 Simone Tozzi, ex presidente dell'Associazione Settecamini quartiere di Roma. A un anno dalla morte il suo ricordo è più forte che mai

Un beffardo scherzo del destino l’ha strappato alla vita nel giorno del suo compleanno: aveva solo 39 anni Simone Tozzi quando il 11 giugno dello scorso anno è venuto a mancare, alla sua famiglia e agli abitanti del quartiere Settecamini: un luogo a lui particolarmente caro verso il quale profondeva ogni sforzo perché migliorasse. Chi scrive ha raccontato spesso delle sue iniziative, della sua rabbia canalizzata a “cambiare le cose” anche in modo ironico. Come quando realizzò un album per indicare le “location da cerimonia” di Settecamini evidenziando il degrado e l’abbandono delle strade e dei parchi o quando da una sua iniziativa nacque il coordinamento delle associazioni e dei comitati del IV Municipio perché “Insieme possiamo lottare su più fronti”.

"Gli insegnamenti di Simone sono ancora vivi dentro di noi"

A distanza di un anno dalla sua morte sono in tanti a ricordarlo, “Gli insegnamenti del nostro Simone sono tutt’ora vivi ed attuali soprattutto in questo momento in cui stiamo attraversando una fase di declino, alle prese più che mai con i problemi della sicurezza, dell’insalubrità ambientale, delle strade insicure, della mancanza di aree verdi, di centri sportivi, culturali e ricreativi, di parchi dove i nostri bambini possano giocare… ed allora che si fa? È Simone stesso ad indicarci la via che è non di certo la resa” ha detto Caterina Crimeni a nome di un gruppo di cittadini attivisti che ha collaborato con Simone. 

Un ordine del giorno per chiedere l'intitolazione del parco a Simone

Non lo ricordano solo gli amici ma anche le istituzioni. Massimiliano Umberti, capogruppo del PD, proprio nel giorno dell’anniversario della morte dell’ex presidente del comitato di quartiere, ha presentato un ordine del giorno per chiedere l’intitolazione del parco di viale Stefano D’Arrigo a Simone: “Glielo dovevo, è un modo per ricordarlo e un segno di gratitudine per tutto quello che ha fatto in quartiere, mi auguro che tutti gli altri gruppi politici portino avanti questo obiettivo”. "Ho sempre pensato a come Settecamini avesse potuto rendergli omaggio per ricordare la sua presenza - ha commentato Nino, uno degli amici di Simone da tempo intenzionato a fare qualcosa - Ho pensato al parco di Via Stefano D’Arrigo, dove Simone viveva con la sua famiglia, e che in prima persona ha cercato sempre di mantere fruibile per tutti i bambini e le loro famiglie. Da quando lui non c’è più, il parco è stato abbandonato, ma un domani Settecamini potrà ricordarlo grazie anche al contributo di Massimiliano Umberti che ha condiviso questo progetto sostenendolo e portando in consiglio la proposta di intitolare il Parco giochi a Simone Tozzi “Daimoku”. 

"Del parco ne chiedemmo insieme l'affido"

Già lo scorso anno, a pochi giorni dalla morte di Simone Tozzi, al quale gli amici hanno anche dedicato un murale, una sua ex collaboratrice di Associazione Settecamini Quartiere di Roma, propose l’intitolazione del parco di viale Stefano D’arrigo, lo stesso parco a cui Simone aveva dedicato del tempo e che avrebbe voluto prendere in affidamento come realtà del territorio. “Ne chiedemmo insieme l’affido anni fa ma ci fu negato perché nei fatti quel parco non esiste – ha raccontato Michela Esposito, attuale presidente del comitato di quartiere Settecamini e dintorni – e a nulla valse la mia richiesta dello scorso anno di intitolargli il parco perché non sono decorsi i dieci anni dalla morte”. 
 

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Sos pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Sciopero: domani 24 luglio stop a metro, bus, treni e taxi. Tutte le informazioni

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

  • Incidente Anagnina, perde il controllo della moto: muore 32enne

  • Pistola contro la vittima per rapinarla del Rolex, poi cade in scooter durante la fuga

Torna su
RomaToday è in caricamento