TiburtinoToday

Case Rosse: tre furti in due settimane all'asilo nido, l'antifurto è guasto da tempo

I genitori sono sul piede di guerra e chiedono delle soluzioni immediate oltre al ripristino del sistema di allarme da tempo fuori uso

Si sono introdotti nella struttura ancora una volta di notte ma a differenza dei recenti episodi, ora hanno messo tutto a soqquadro. Siamo all’asilo nido “Il giardino degli aranci” in via Guglielmo Iozzia, nel quartiere Case Rosse del Municipio IV dove i ladri hanno fatto una nuova irruzione nella notte tra mercoledì e giovedì e si sono dati alla fuga, come sempre, indisturbati: gli impianti di allarme infatti sono fuori uso. 

“Adesso basta, vogliamo sicurezza per i nostri figli”

I genitori dei bambini che frequentano l’asilo nido “Il giardino degli aranci” sono sul piede di guerra, hanno paura di lasciare a scuola i loro figli: “Non sappiamo chi si sia introdotto all’interno della struttura e cosa abbia fatto” spiegano ai nostri taccuini a poche ore dalla scoperta del furto (altri sono avvenuti anche di giorno). E per consentire la pulizia dei locali, la scuola è rimasta chiusa alcune ore riaprendo poi in tarda mattinata. “Dopo la denuncia al vostro giornale c’è stato un sopralluogo della commissione scuola – dice Lucia, una mamma – Ma non possiamo più aspettare, chiediamo che vengano messe le grate, le videocamere di sorveglianza e che gli impianti di allarme vengano ripristinati e se per questo ci vorrà del tempo, vogliamo l’istituzione di un presidio di vigilanza almeno momentaneo”. 

Le mamme chiedono videosorveglianza, il Municipio: “No, per questioni di privacy”

“Non è possibile installare le telecamere per questioni di privacy” ha detto Stefano Rosati, assessore alla scuola della giunta Della Casa contattato dalla nostra redazione. E per le grate è in corso una verifica: già perché è necessario capire “se le finestre (a cui installare eventualmente le grate) servono per evacuare oppure no” ha spiegato ancora il delegato alla scuola che però annuncia: “Abbiamo chiesto nuovamente al Simu di provvedere immediatamente al ripristino dell’allarme”.  E se fosse possibile installare le grate si aprirebbe comunque un nuovo ordine di problema: le grate hanno un costo elevato e rappresentano un investimento importante, “Si può pensare a soluzioni alternative come la rete metallica antintrusione” ha concluso Rosati. Lo scorso anno, all’asilo nido di via Millosevich, a Pietralata, si verificarono nove furti in un solo mese: fu esteso l’antifurto perimetrale e furono installate le grate alle finestre.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Spari a corso Francia: ladri di Rolex si schiantano contro auto della polizia dopo inseguimento

  • Vede i ladri in casa dalle immagini video, arrestati dalla polizia fra gli applausi dei residenti

  • Terremoto a Roma: scossa ai Castelli Romani avvertita nella Capitale

  • Tragedia sulla Tuscolana: accusa malore nel negozio e muore

Torna su
RomaToday è in caricamento