TiburtinoToday

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | “Roma siamo noi”: il riscatto delle periferie parte da San Basilio con Ricciardi, Mannarino e Zerocalcare

Un appuntamento di festa a San Basilio con tre artisti che, ognuno a modo suo, racconta e rappresenta le periferie di Roma e di Napoli

 

Le periferie si incontrano, e si raccontano. Orgoglio e riscatto che dal “palcoscenico” di San Basilio mette insieme anche Primavalle, Tor Bella Monaca e Scampia. Martedì 3 settembre al centro sportivo di via Morrovalle, il Centro popolare di San Basilio ha organizzato un momento di festa, dibattito e sport. Per ricordare i 45 anni dalla battaglia per la casa, il giovane Fabrizio Ceruso che perse la vita durante gli scontri , ma anche per ribadire che le periferie sono tanto altro, sotto lo slogan di “Roma siamo noi”.

Tre gli ospiti: Alessandro Mannarino, Zerocalcare e il due volte vincitore del David di Donatello Franco Ricciardi, che ha concluso la serata con un concerto tra i palazzi del quartiere popolare. “Oltre a ricordare la grande vittoria per la casa di 45 anni fa abbiamo deciso di organizzare un evento culturale perché in periferia vogliamo anche le rose - dice Davide Angelilli del Centro popolare di san Basilio, organizzatore dell’evento -. E per farlo abbiamo scelto tre artisti che a modo loro raccontano il riscatto delle periferie, arrivando soprattutto alle nuove generazioni”.

Da Scampia a San Basilio, ovazione per il cantautore Franco Ricciardi: “Mi sento a casa”

Alle 18 si inizia con le esibizioni su ring delle palestre popolari della città, dal Quarticciolo a San Lorenzo, passando per Colle Salario. Poi un momento di dibattito con Zerocalcare e Mannarino, concluso con una breve esibizione del cantautore romano. In serata il concerto di Franco Ricciardi con i suoi maggiori successi e le canzoni diventate celebri per la colonna sonora di Gomorra, la serie Sky. “Sono arrivato qui e mi sono sentito subito a casa - dice Ricciardi -, in periferia viviamo stretti, abbiamo un linguaggio che ci fa subito avvicinare l’uno con l’altro”. “Sono cresciuto qui, la prima volta che mi sono esibito era per il 'San Basilio d’Oro', cantai ‘Montagne verdi’ - ricorda Mannarino -, quindi quando mi hanno invitato ho subito accettato”. “C’è sempre più bisogno di parlare di periferie - sottolinea invece Zerocalcare, a cui la folla presente ha dedicato un lungo applauso -. Se dovessi disegnare una vignetta sull’evento partirei proprio da come il quartiere ha accolto Ricciardi, un artista napoletano atteso come uno di zona. Il bello delle periferie”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento