TiburtinoToday

VIDEO | L’ex Penicillina si prepara allo sgombero, via i rifiuti e muri di cemento a sigillare gli accessi

Le operazioni in corso in via Tiburtina 1064, dove un quartiere intero si sta preparando allo sgombero della fabbrica abbandonata

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Rimossa gran parte dei rifiuti all’ingresso principale della ex Penicillina, sono partite le operazioni di sbarramento degli accessi con l’ausilio di muri in cemento. Un’operazione di “messa in sicurezza” della struttura in vista dello sgombero che, da quanto si apprende, dovrebbe avvenire nella giornata di lunedì 10 dicembre.

Gli addetti ai lavori parlano di un “primo intervento”, quello in corso d’opera, “ne arriveranno altri in seguito”. E se lo augurano i cittadini che da tempo denunciano le condizioni in cui versa la fabbrica abbandonata. Difficile pensare che, una volta liberato delle persone che ci vivono attualmente, non possa essere nuovamente occupato se non verrà davvero chiuso in ogni sua entrata. Cosa già accaduta per ben due volte negli ultimi anni. Poi si attenderà la bonifica. Forse l’aspetto più importante di tutta la vicenda, ma di cui si parla poco. Chissà perché.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Era ora che sgombravano una ex fabbrica piena di immigrati irregolari e con precedenti. Basta buttate giù tutto il fabbricato

  • ho letto l'ordinanza della Sindaca Raggi e mi è venuto da ridere. i primo luogo hanno scaricato sull'Ufficio tecnico del IV Municipio le prime operazioni di misurazioni e progettazione per l'avviamento nelle relative discariche delle montagne di rifiuti non differenziati presenti nella struttura. Auguri e buon lavoro poi prevedono di ottenere in 30 giorni dalla proprietà quel che non si è ottenuto in circa 30 anni da quando l'Isf ha smesso di produrre. La messa in sicurezza di un edificio di proprietà privata, proprietà tenuta per legge a proteggere la popolazione residente nelle vicinanze dai danni che può provocare la struttura. Ma su questo Raggi non conta. tanto è vero che ordina a vari uffici comunali di prevedere di effettuare prima la demolizione, poi la rimozione e la messa in sicurezza dell'area. tutte queste operazioni effettuate derogando a tutte le norme in materia grazie all'eccezionalita' del caso. contemplato in un articolo derogatorio del testo unico per gli Enti locali del 2000. quindi nessuna informazione preventiva né bandi di gara. ha pensato a tutto Virginia Raggi. ha solo dimenticato il danaro. non ci sono stanziamenti né si prevedono in seguito . tutta una sceneggiata. si farà il solito sgombero di poveri cristi. forse si butteranno un po' di rifiuti...Ma nient'altro. Solo teatro Loredana Mezzabotta

Potrebbe Interessarti

  • Cultura

    VIDEO | Ecco Tulipark, il giardino olandese di Roma: migliaia di tulipani colorano Villa de Sanctis

  • Cronaca

    VIDEO | Manuel Bortuzzo torna in vasca a nuotare: "Ora inizia la mia riabilitazione"

  • Attualità

    La metro A lascia a piedi anche Metroman

  • Sport

    Pepe e Dzeko testa a testa: l'attacante della Roma "sviene". La sceneggiata è virale

Torna su
RomaToday è in caricamento