TiburtinoToday

Torna dall'estero e riprende a perseguitare l'ex moglie: arrestato a San Basilio

Lo stalker oltre che minacciare la sua ex, abusava della figlia minore. Dopo essere fuggito all'estero, è stato arrestato per aver infranto di nuovo il divieto di avvicinamento

Tormentata, perseguitata, minacciata. Queste tre parole non bastano di certo a riassumere il dolore, provato negli ultimi anni, di una donna romana, oggetto delle ossessive attenzioni del suo ex compagno. L’incubo è finito alcuni giorni fa, grazie agli investigatori del Commissariato San Basilio, che hanno rintracciato l’uomo facendo scattare per lui le manette.

L’ORIGINE DELL’INCUBO - La vicenda è iniziata nel 2008. Nel corso di un’indagine riguardante lo spaccio ed il possesso di armi, i poliziotti rintracciarono nella zona di San Basilio un uomo, 49enne originario della provincia di Campobasso. In quell’occasione scattò per lui il primo di una serie di arresti, in quel caso per detenzione di armi clandestine, spaccio di droga e resistenza a pubblico ufficiale.
 
Nella circostanza i poliziotti scoprirono che la sua convivente era oggetto da anni di maltrattamenti e che la figlia della donna allora minorenne, era stata a sua volta oggetto di “particolari attenzioni” da parte dell’uomo. La donna raccontò agli agenti di aver manifestato l’intenzione di lasciarlo e che da quel momento per lei e sua figlia la vita era divenuta un inferno.
 
CALMA APPARENTE - L’arresto del violento compagno aveva riportato alla normalità la vita della donna e di sua figlia. Nel 2010 però, al termine della pena, l’uomo venne liberato e, una volta uscito dal carcere, rintracciò la ex, riprendendo a perseguitarla, tempestandola con messaggi sul cellulare, pedinamenti e minacce. Un giorno, addirittura fece irruzione, con forza, all’interno dell’appartamento, cogliendo la donna di sorpresa sul pianerottolo. 
 
IL CORAGGIO DI DIRE BASTA - La donna, disperata e impaurita, decise con coraggio di sporgere denuncia, recandosi negli uffici del Commissariato San Basilio. Gli accertamenti hanno permisero agli investigatori di raccogliere prove schiaccianti contro lo stalker, scoprendo inoltre che, sotto la minaccia di un’arma, aveva anche cercato di abusare della figlia della donna. L’Autorità Giudiziaria emise quindi un mandato di cattura al quale, il mostro, si era sottratto scappando all’estero.
 
LE INDAGINI – Le indagini serrate portarono la Polizia a scoprire che il malvivente si trovava in Olanda, precisamente ad Amsterdam, dove sembrava avesse dei parenti. La scoperta portò all’emissione di un mandato di arresto europeo, inoltrato poi alle Autorità olandesi.
 
IL RITORNO - Nel mese di marzo di quest’anno, l’uomo venne estradato in Italia, per rispondere ad una serie di reati tra cui violenza sessuale, danno di minore, atti persecutori e violazione di domicilio. Venne arrestato ma, dopo circa due settimane ed un periodo trascorso nell’infermeria del carcere, la pena della misura cautelare venne sostituita con un ‘divieto di avvicinamento alle persone offese’, e ai luoghi da queste frequentati. Di nuovo in libertà lo stalker, non affatto intenzionato a rassegnarsi, riprese a molestare la sua ex. Le persecuzioni, diventate più incalzanti rispetto al passato, portarono lo stalker persino a minacciare la donna impugnando una pistola.
 
LA SECONDA DENUNCIA - La vittima, non perdendosi d’animo, si affidò di nuovo agli investigatori del Commissariato San Basilio ai quali raccontò, in sede di denuncia, i nuovi sviluppi della sua vicenda. Una volta informata l’Autorità Giudiziaria, venne fatta richiesta di ripristinare la pena più severa della misura cautelare in carcere. Lo stalker però, consapevole della nuova denuncia, si rese ancora una volta irreperibile dalle autorità. Le ricerche coinvolsero il quartiere di San Basilio, così come altre zone frequentate dal malvivente.
 
EPILOGO ? - Poco dopo la mezzanotte di ieri, i poliziotti lo hanno trovano all’ingresso di un bar di via Tiburtina. Per lui sono scattate ancora, e forse per l’ultima volta, le manette.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Thomas Adami e Matteo Calabria, i due giovani calciatori morti su via Tiburtina: Tivoli e Guidonia sotto shock

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Omicidio al Nuovo Salario: 43enne ucciso in strada a colpi di pistola

  • Incidente sul Raccordo Anulare: si scontrano moto e camion, morto 64enne

  • Smog: blocco del traffico a Roma, stop tre giorni ai veicoli più inquinanti nella Fascia Verde

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 25 e domenica 26 gennaio

Torna su
RomaToday è in caricamento