TiburtinoToday

Valzer di poltrone grilline al Tiburtino: Nastrucci torna al suo posto dopo le dimissioni 

Nei giorni scorsi le dimissioni del consigliere Picca da presidente di commissione

Continua la “saga” del valzer delle poltrone grilline nel Municipio Roma IV. Al Tiburtino l’avvicendamento delle cariche è stato ribattezzato dagli stessi esponenti a cinque stelle come “il principio di rotazione”. Stando a  quanto risulta a Roma Today però questi “movimenti” di cariche non sarebbero altro che il risultato di un braccio di ferro tra la presidente Della Casa e la maggioranza. 

Il principio di rotazione tra gli eletti in vigore al Tiburtino 

Già perché quella di via Tiburtina 1163 è stata una settimana molto calda: si è dimesso Paolo Picca dalla presidenza della commissione ambiente e poi Germana Di Pietro dal ruolo di capogruppo ma i grillini non hanno accettato le sue dimissioni e quindi dopo averle protocollate le ha ritirate. Claudia Nastrucci, eletta consigliera a cinque stelle è stata fin da subito alla presidenza della commissione ambiente salvo poi rassegnare le dimissioni nel novembre dello scorso anno lasciando il posto a Paolo Picca (dimessosi martedì). A poco meno di un anno il gruppo consiliare pentastellato ha riproposto di nuovo Nastrucci come presidente della commissione e votata dai colleghi di maggioranza è stata quindi eletta. 

"Il vecchio che avanza"

“La (pseudo)maggioranza in municipio sfida la sua (?) Presidente Della Casa riposizionando Nastrucci a lei poco gradita che torna per "amore" della sua poltrona – hanno commentato Luca Scerbo Polverato e Gianni Ottaviano - Così, dopo "10 atti prodotti in due anni senza seguito" (per stessa ammissione di una sua collega pentastellata), dopo tre cambi di assessori, dopo tre cambi di presidenza in commissione, oggi assistiamo alla farsa della rotazione ed alla rielezione della nuova presidente Nastrucci, ovvero il "vecchio che avanza". Hanno concluso: “Ancora una volta come Fratelli d'Italia proviamo disgusto nell'assistere all'uso delle commissioni istituzionali come strumento di tortura nei giochi di forza tra maggioranza e giunta”. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

  • Ecco il Salario Center: a Roma nord un nuovo centro commerciale

Torna su
RomaToday è in caricamento