TiburtinoToday

San Basilio piange 'Sor Luciano', monumento del calcio dilenttantistico del quartiere

Sor Luciano ha visto crescere passioni e talenti sull'erbetta del campo di via Fabriano. E' scomparso all'età di 88 anni, pietra miliare del quartiere

Sull’erbetta verde del campo di via Fabriano ha visto crescere passioni e talenti. Ha visto bambini tirare calci al pallone per la prima volta e ha visto uomini diventare calciatori di successo. “Sor Luciano” è scomparso all’età di 88 anni, lo scorso 4 gennaio e con lui una pietra miliare del quartiere San Basilio. Nel pomeriggio di lunedì, giorno dei funerali, la salma di Luciano Dionisi saluta per l’ultima volta il campo di calcio. 

La storia di Luciano Dionisi inizia nel 1960. In quell’anno un gruppo di ragazzi di San Basilio si iscrive al torneo U.I.S.P. con il nome di Rinascita Pionieri, poi al campionato della F.I.G.C. e successivamente ai tornei giovanili. Nei primi anni '70, le attività in collaborazione con la parrocchia e l’iscrizione della squadra del quartiere "San Basilio nord" al campionato della federazione come giovanissimi provinciali. Nel '74 poi arriva l'iscrizione della squadra ai campionati giovanili e "i disagi sono stati tanti ma non hanno mai attenuato l'impegno a lavorare con ragazzi entusiasti" aveva raccontato sor Luciano ai nostri taccuini nel 2016. Infine, tra il 1982 e il 1983 anche la fusione tra il San Basilio Nord e Rinascita Pionieri con GS San Basilio Pionieri. Ma è negli anni 2000 che la squadra ha cambiato nome diventando "Associazione sportiva San Basilio Calcio" e il campo di via Fabriano è rimasto Pionieri. 

Attraverso le pagine del nostro giornale sor Luciano, due anni fa, aveva anche lanciato un appello perché come segretario della squadra conservava tutti i cartellini degli iscritti nel corso dei decenni (circa 3700) e aveva intenzione di restituirli perché: “Abbiamo iniziato a coltivare le passioni dei ragazzi quando ancora si giocava con un pallone cucito - spiegava -  ho conosciuto ragazzi straordinari e persone che si sono prodigate per aiutarci. Un solo obiettivo ci ha sempre tenuto uniti: l'amore per lo sport senza inganni ne guadagni". E questo amore sor Luciano lo ha messo nero su bianco in un libro dal titolo “Du carci al pallone” raccontando la storia del San Basilio nord. 

Sor Luciano ha contribuito a fare la storia del quartiere e anche per questo Renzo, suo figlio, ha un desiderio: “Mi piacerebbe che questo campo venisse intitolato a lui”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • O' Principe di Tor Bella Monaca, spaccio h24 e vita in stile Gomorra: così la palazzina è diventata il suo fortino

  • Sciopero Roma Tpl, lunedì 18 novembre a rischio i bus in periferie: orari e fasce di garanzia

  • Tor Bella Monaca, stroncata la piazza di spaccio del Principe: fruttava 200mila euro al mese

  • Pizza Awards Italia 2019, Roma stupisce: ecco le migliori pizze della Capitale (e del Lazio)

  • Sushi "all you can eat" a Roma: 10 ristoranti giapponesi da provare

  • Incidente a Romanina: scontro tra auto, morta una mamma. Grave la figlia

Torna su
RomaToday è in caricamento