TiburtinoToday

San Basilio: arrestati tre spacciatori, colti in flagranza di reato

Sono stati arrestati dagli Agenti del Commissariato di San Basilio, un 28enne, un 38enne e un minore, con l'accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Colti in flagranza di reato

Gli investigatori del Commissariato di San Basilio, diretto dal dr. Adriano Lauro, a seguito di attente osservazioni circa i traffici illeciti di droga, hanno bloccato in flagranza di reato, D.G.S., 28enne romano, mentre vendeva le sostanze stupefacenti, nascoste accuratamente all'interno della tromba dell'ascensore di un condominio di via Gigliotti.

Il giovane, intorno alle 6.00 di ieri mattina, dopo essersi introdotto all'interno del condominio in zona San Basilio, ha estratto delle buste di cellophane dalla tasca dei pantaloni, le ha nascoste in alcuni spazi ricavati negli interstizi della tromba dell’ascensore. Poi è tornato in strada ed ha atteso l’arrivo dei “clienti”.

Dopo pochi minuti un’autovettura si è fermata davanti all’edificio. Dopo un breve colloquio con il conducente dell’auto, il 28enne ha estratto dalla tasca della giacca due bustine e le ha consegnate al suo interlocutore, ricevendo in cambio delle banconote.

A seguire la scena, gli Agenti del Commissariato di San Basilio, che da tempo era impegnati in un mirato servizio. Hanno atteso che avvenisse lo  scambio “droga-denaro”, e  sono intervenuti bloccando D.G.S.,  prima che potesse scappare. Il giovane, è stato trovato in possesso di 310 euro in contanti, verosimilmente provento dell’illecita attività di spaccio. All’interno degli interstizi dell’ascensore, gli agenti hanno poi trovato 100 dosi di cocaina, 64 bustine di marijuana e 30 buste di hashish.

Il 28enne è stato accompagnato negli uffici del Commissariato San Basilio, dove al termine degli accertamenti è stato arrestato in flagranza per spaccio di sostanza stupefacente. Nella giornata di ieri invece, in serata, gli Agenti del Commissariato di San Basilio hanno arrestato altri due pusher,  F.M., romano di 38 anni e un ragazzo minorenne, per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

La “strana coppia” è stata notata in via Corridonia, mentre all’interno di un parco, munita di tutto il materiale per il confezionamento,  stava dividendo in “dosi” della sostanza stupefacente. Gli agenti sono intervenuti immediatamente riuscendo a bloccare i due che, vistisi scoperti, hanno tentato la fuga.

Inutile il tentativo del 38enne, che ha provato a disfarsi di una busta di plastica gettandola a terra. Recuperata dagli agenti, all’interno sono state rinvenute tre bustine di cellophane per un totale di  25 grammi di hashish e un  altro involucro contenente cocaina.

Nella tasca del giubbino, l’uomo nascondeva altre tre dosi di droga, denaro contante e un “block-notes” dove erano riportati nomi e cifre riconducibili all’attività di spaccio. Nelle tasche del ragazzo i poliziotti hanno trovato un altro taccuino e tre bustine di hashish; nella sua abitazione altre 4 dosi della medesima sostanza.








 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blocco traffico: a Roma oggi niente auto nella fascia verde, tutte le informazioni

  • Blocco auto: chi può circolare a Roma domani 19 gennaio

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Le mani della 'Ndrangheta su San Basilio: spaccio modello Scampia da 15.000 euro al giorno

  • Sfratti, Marina e i suoi 4 figli da oggi sono per strada: "Il Comune non paga più il buono casa"

  • Smarrita a 4 anni alla stazione Termini: rintracciata dalla polizia e riaffidata ai genitori

Torna su
RomaToday è in caricamento