TiburtinoToday

Municipio IV: gli abitanti di San Basilio nell’aula consiliare dopo il blitz di martedì

Hanno chiesto di incontrare la presidente del Municipio Roberta Della Casa ma senza successo: "A lei avremmo voluto chiedere di parlare con la sindaca"

Abitanti di San Basilio in Municipio - Frame video ASIA USB

Una mobilitazione compatta quella che gli abitanti di San Basilio, insieme al sindacato Asia Usb, hanno messo in campo nella mattina di giovedì presso i locali dell’aula consiliare. Oltre cento i residenti del quartiere che a partire dalle ore 10.30 si sono recati in municipio per incontrare, senza successo, la presidente Roberta Della Casa. Un’azione che segue l’assemblea dello scorso martedì pomeriggio al centro popolare di San Basilio, organizzata a tempo di record in seguito al blitz avvenuto la mattina stessa nelle case del Comune tra via Gigliotti e via Tranfo ad opera degli uomini della polizia locale di Roma Capitale. 

La richiesta (disattesa) degli abitanti di San Basilio

“Alla presidente avremmo voluto chiedere un incontro con la sindaca Raggi perché spieghi a tutti noi cosa intende per legalità nelle periferie. Intende i rastrellamenti all’alba svegliando i cittadini alle 5 del mattino per chiedere bollettini e contratti?” ha detto al nostro giornale Michelangelo Giglio, sindacalista Asia Usb, presente in municipio con oltre cento cittadini. Inoltre, entrando nel merito: “Da aprile i bollettini di Aequa Roma non vengono più inviati – ha aggiunto Giglio – E il comune non registra i contratti dei legittimi assegnatari”. Il sindacato e i cittadini sanno bene quali sono le priorità e cosa serve davvero al quartiere: “La legalità a San Basilio significa manutenere le aree verdi, organizzare servizi sociali, effettuare lavori di manutenzione a case e scuole - ha concluso il sindacalista dicendo – E invece la presidente si è rifiutata di riceverci”. Durante la mobilitazione una donna ha accusato un malore ed è stata soccorsa dall’ambulanza. 

Della Casa: “Io non dialogo con chi usa questi modi”

“Io non dialogo con chi usa questi modi - ha detto Roberta Della Casa al nostro giornale, precisando – E’ stata una protesta pretestuosa, ci sono stati danni nell’aula consiliare, è stata minata la tranquillità dei dipendenti, quindi interruzione di pubblico servizio, e degli altri cittadini”. La minisindaca ha precisato che nella mattina di giovedì non era in municipio ma a Villa Farinacci per accogliere l’ambasciatore svizzero: “Quando sono arrivata alcuni cittadini erano per le scale, altri in aula del consiglio”. Della Casa è tornata sull’azione di martedì mattina compiuta dagli uomini della polizia locale: “Chi non ha nulla da nascondere non deve avere paura ma apprezzare, oltretutto non ci sono stati sgomberi ma solo verifiche di tipo amministrativo e su tutti gli aspetti dell’illegalità – ha concluso – I nostri controlli proseguono”. Intorno alle ore 14.00, i cittadini di San Basilio sono andati tutti via. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: oggi a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • 8 dicembre, festa per l'Immacolata e Spelacchio a piazza Venezia: strade chiuse e bus deviati

  • Sciopero a Roma: domani a rischio tram, metro e bus. Gli orari

Torna su
RomaToday è in caricamento