TiburtinoToday

Settecamini: rissa al centro di pronta accoglienza tra minori

I sette minorenni sono stati denunciati per rissa aggravata. Tre di loro sono dovuti riccorrere alle cure dell'ospedale Pertini

Una violenta rissa è scoppiata nella tarda serata di ieri presso il centro di pronta accoglienza di Roma, situato in località  Settecamini.
La rissa è scoppiata tra alcuni ospiti del centro, tutti minorenni, di 17 anni, di cui 5 provenienti dall’Egitto e 2 dal Bangladesh.

La lite tra i sette sarebbe scoppiata per futili motivi, pare per il mancato accordo su chi avrebbe dovuto preparare la cena, così dalle parole si è passati ai fatti prima calci pugni poi sono iniziate a volare stoviglie e sedie. I Carabinieri della Stazione di Roma Settecamini unitamente ad altri militari del Gruppo di Frascati sono intervenuti ed hanno sedato gli animi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alla fine i sette minorenni sono stati denunciati in stato di libertà, con l’accusa di rissa aggravata, tre di loro sono dovuti ricorrere alle cure mediche dell’Ospedale Sandro Pertini di Roma poiché hanno riportato delle ferite, seppur lievi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 12 nuovi casi, sono 23 in totale nel Lazio. I dati Asl del 10 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento