TiburtinoToday

Raddoppio della Tiburtina: via ai lavori, tra 3 anni la consegna

Il tratto interessato al raddoppio sarà quello tra Rebibbia e via Marco Simone, in tutto sei chilometri e mezzo di strada. Previsto un corridoio centrale dedicato alla viabilità dei mezzi pubblici

Sei chilometri e mezzo di strada, quasi 98 milioni di euro di spesa e tre anni per completare i lavori. Sono questi i numeri relativi al raddoppio di via Tiburtina, nel tratto compreso tra Rebibbia e via Marco Simone, il cui cantiere è stato inaugurato oggi dal Sindaco di Roma Gianni Alemanno, dall'assessore ai lavori pubblici Ghera e dal presidente della Uir Aurelio Regina.

A mettere i soldi sarà il Campidoglio, insieme con la Regione Lazio e al fondo Roma Capitale. Un raddoppio che non resterà isolato. Infatti i fondi a disposizione serviranno anche al potenziamento della viabilità collaterale, con un sistema ad anelli che andrà a migliorare il traffico sulle strade secondarie.

Questro tratto di strada che attraversa una serie di quartieri che negli ultimi anni hanno avuto uno sviluppo enorme. Parliamo di Case Rosse, Settecamini, Setteville, Casal Monastero, Casal de Pazzi, Tor Cervara, tutte zone che riceveranno nuovo impulso tra tre anni, quando saranno ultimani i lavori.

La strada prevede al centro anche la presenza di un corridoio per i mezzi pubblici. Si tratta delle due nuove corsie dedicate ai mezzi per il trasporto pubblico che percorreranno ad alta frequenza laTiburtina, dalla Stazione Metro di Rebibbia fino al previsto nodo discambio, di futura realizzazione al confine comunale. Sul corridoio si prevede l’installazione di pali di illuminazione ogni 30 m predisposti anche per una futura elettrificazione per i filobus.

Sono soprattutto i pendolari e i lavoratori della cosidetta Tiburtina Valley ad attendere da tempo l'opera. Infatti quel tratto di strada è attraversato quotidianamente dai pendolari provenienti da Guidonia e da tutto il quadrante nord ovest della Provincia.

Non a caso Alemanno ha parlato di “opera fondamentale non solo perché è un'opera pubblica ma perché tocca il principale problema che abbiamo di fronte: la mobilità e il traffico. E' un'opera storica perché incide su una delle consolari più difficili e problematiche di Roma”.

L'assessore Ghera ha aggiunto che si tratta di "lavori che miglioreranno la qualità della vita dei cittadini, il traffico dei pendolari e i collegamenti tra Roma e Guidonia. Questo cantiere dimostra il massimo sforzo che l'amministrazione sta mettendo sulle opere pubbliche in questo momento".




Visualizza Lavori Raddoppio via Tiburtina in una mappa di dimensioni maggiori

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Roma usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (25)

  • Avatar anonimo di andrea
    andrea

    ho scritto alle iene e a striscia se lo facciamo tutti forse una mano ce la danno per questo spreco di denaro pubblico che con la sola revisione prezzi costera il doppio. ogni mattina passo su via tiburtina e al massimo c'è mezzo operai........finirà nel 2030 di questo passo

  • Avatar anonimo di stefania
    stefania

    Siamo nel 2012 e i lavori non sono iniziati!

  • Avatar anonimo di Alessandro
    Alessandro

    I lavori sono pressochè fermi. Percorrendo quella strada tutte le mattine posso affermare che ci sono due-tre operai al giorno che svolgono il proprio onesto lavoro e nulla più. Altro che ruspe, smottamenti e simili. Di questo passo neanche mio nipote riuscirà a vedere il termine dei lavori (io ho 31 anni!!). Ho scritto persino al sindaco lo scorso gennaio, il quale, dopo 6 mesi, mi ha risposto che il tutto stava procedendo per il meglio. Non so se qualcuno di voi ne sappia più di me, ma la Tiburtina, ora che inizieranno anche le scuole, sarà del tutto inaccessibile a noi comuni mortali.

  • Avatar anonimo di Anna
    Anna

    ci stanno dando il contentino visto che hanno definanziato il prolungamento della linea B (che per altro era insufficiente perchè prevedeva capolinea a casal monastero)

  • Avatar anonimo di max
    max

    Spendere soldi pubblici per opere che sono insufficenti,l'unica alternativa è il prolungamento della metro b fino a settecamini, c'è anche l' altra soluzione della tratta ferroviaria fm2 che già funziona ,basta fare un mega parcheggio di interscambio.Ma dico io chi cavolo c' è al comune come direttore dei lavori pubblici,basta far mangiare sempre gli stessi ,ma quanto costa al mc il cemento più dell'oro.Basta gente incompetente fate largo a chi ha idee meglio delle vostre e lasciate posto e stipendi per favore ,che il risparmio non deve essere sempre a carico di noi cittadini!

  • Avatar anonimo di Daniele
    Daniele

    oggi mercoledì 4 agosto 2010 45 minuti per attraversare la tiburtina da m.simone al GRA, questi non si immaginano quanta gente è venuta ad abitare oltre il raccordo a roma est, le metropolitane devono arrivare anche fuori dal GRA.

  • Avatar anonimo di manuela
    manuela

    Quanti soldi spesi e soprattutto quanto tempo ancora ci vorrà, bastava rendere la ferrovia che viene da Tivoli come una metropolitana e già molto si poteva risolvere. Sembra sempre che le cose semplici e logiche siano inattuabili. Comunque se sbrigassero che non ce la facciamo più.

  • Avatar anonimo di Irma Scimonelli
    Irma Scimonelli

    xchè facendo la pianificazione dei lavori con una corsia centrale x mezzi pubblici la stessa non può essere un passaggio metropolitano? Mancherebbero solo dei binari!!!

  • Avatar anonimo di laura
    laura

    sono molto contenta abitando alla rustica che abbiano deciso di ampliare la strada via tiburtina tor cervara ma una cosa non si è calcolata le persone che lavorano come me su via di tor cervara DOVE PARGHEGGIAMO visto che nel mio stabile la zona interno pargheggio è stata presa dal comune per ampliare la strada?????

  • Avatar anonimo di Andrew
    Andrew

    A tutti gli scettici ebbene i lavoro sono ripresi alla grande, di fronte a Gentilini hanno rimesso tutta la terra che avevano tolto prima!! Grandioso, ma cosa devono fare una strada o un campo da arare? no comment

    • Avatar anonimo di max
      max

      Avevano trovato dei reperti archeologici(!) ma c'era bisogno di scavare? Sotto la Tiburtina era ovvio trovarli. Oltre a rimettere la terra stanno tagliando tutti gli alberi da Setteville a Rebibbia!! Forse è questo il "raddoppio"!!

  • Avatar anonimo di Patrick
    Patrick

    Doveva essere finita nel 2008, ora siamo al 2012, speriamo che non verrà spostata ancora la scadenza, anche perché non vorrei pensionarmi prima di godere di questa "autostrada" terminata! Certo un corridoio per le ciclabili si poteva pure fare, ma vabbè, sarà per la prossima vita.

  • Avatar anonimo di roberto
    roberto

    iniziati i lavori con l'eco delle fanfare prima dell'estate, i cantieri all'altezza dell'elettronica e quelli prima dell'incrocio con settecamini sono fermi oramai da mesi. Il traffico è al collasso peggio che mai, da settecamini al raccordo circa un chilometro di strada ci si impiega dai 30 ai 45 minuti al punto che molte persone di settecamini preferiscno farlo a piedi. questa situazione è rimasta perfettamente immutata per 20 anni. Caltagirone e il suo ponte di nona è riuscito a rifare la collatina in 2 anni oltre l'apertura della via noale di aggancio al raccordo. Questa situazione è inspiegabile e esasperante, al punto che l'unica soluzione per evitare di trascorrere 4 ore in macchina al giorn è quella di traslocare.

  • Avatar anonimo di e io pago
    e io pago

    UNIVERSI PARALLELI ED ENCLAVI DELL’INFERNO Una delle cose che amo di più di Amsterdam è quella splendida anomalia del Begijnhof: cammini lungo Spuistraat, una delle vie più trafficate della città, dove per guadagnare un metro spesso servirebbe uno sfollagente, cammini in mezzo a una babele di turisti, di ristorantini etnici, di gallerie d’arte, di librerie, cammini in mezzo al rumore, alla musica che erompe dai coffee shop, ai didgeridoo soffiati dagli artisti di strada, al jazz improvvisato di minuscole orchestrine e all’improvviso ecco un piccolo portone oltre il quale, come per incanto, i rumori svaniscono, le voci si spengono, un piccolo universo parallelo, ovattato, silenziosissimo. Fuori c’è la folla di Spuistraat con la sua risacca di voci e di suoni, nel cortile del Begijnhof invece distingui a malapena il cinguettio di un uccello. Anche a Roma ci sono universi paralleli così: cortili e piazzette affascinanti come il Begijnhof e altri universi paralleli che di malioso invece non hanno proprio nulla: mefitiche enclavi dell’inferno, avamposti di una miseria e di un degrado haitiano, gli scheletri nell’armadio di troppe giunte – Alemanno, Veltroni, Rutelli. Come via Achille Tedeschi, nel quartiere di Pietralata. Se un giorno si scrivesse una storia del degrado di Roma, non basterebbe un capitolo per liquidare la vergogna di Pietralata. Dagli anni cinquanta agli anni settanta il quartiere è sempre stato in balìa dei capricci del fiume Aniene. Fino agli anni sessanta i centri di aggregazione del quartiere si riducevano a un cinema (l’unico aperto a Pietralata), un mercato, una piazza e la Casa del Popolo. Negli anni settanta il quartiere vantava un tasso di analfabetismo da altopiano etiopico: c’era soltanto una scuola elementare, non esisteva una scuola media né tanto meno una scuola superiore, i maestri erano costretti ai doppi turni e i ragazzi abbandonavano gli studi prima del tempo. Tutto questo Albino Bernardini lo documentò in un libro – ‘Un anno a Pietralata’ – che ispirò a Vittorio De Seta ‘Diario di un maestro’, uno dei film più coraggiosi prodotti dalla Rai. Le cose migliorarono alla fine degli anni settanta con la giunta Petroselli, poi negli anni novanta arrivò la linea B della metropolitana con la fermata Quintiliani. VIA ACHILLE TEDESCHI FAREBBE ARROSSIRE ANCHE IL SINDACO DI CALCUTTA A pochi minuti da Quintiliani, c’è proprio via Achille Tedeschi. Giri l’angolo e sei a via Eugenio Torelli Viollier, a Largo Paolo Mattei Gentili con le sue case, i suoi condomini, i suoi negozi: la frutteria, il bar gelateria, il call center, il panificio, il centro fitness, le boutiques. A via Achille Tedeschi invece c’è una scuola che farebbe arrossire persino il sindaco di Calcutta – bambini che giocano a moscacieca in mezzo a siringhe e preservativi usati – RAFFAELE MARRA SMETTILA DI FARE IL PRIMO DELLA CLASSE E ASSEGNA CASE ABITABILI A ROMA !!!

  • Avatar anonimo di mario
    mario

    Ed anche questi lavori come una bolla di sapone sono scomparsi...... Da ottobre non hanno spostato più neanche un sasso!!!!!1 Complimenti all'efficenza e solerzia dell'attuale giunta comunale.

  • Avatar anonimo di silvio
    silvio

    Meno male che è stata fatta l'inaugurazione! Adesso stiamo tranqulili che non ci sarà più traffico. Bravo Alemanno!!! Peccato che oltre a fare qualche buca e a mettere qualche transnna non è stato fatto niente...ed è tutto fermo da mesi!!

  • Avatar anonimo di paolo
    paolo

    a tutti coloro vicini alla vecchiagiunta veltroniana di alzare le mani ed applaudire questa nuova giunta,che si sta dando molto da fare tra mille problematiche dovute ad anni di amministarzioni pessime.....ricordo che il pregetto per il raddoppio della tiburtina era previsto gia' dal 1956....50 anniiiiiiiiiiii. congratulazioni sindaco alemanno!!!!!!!!!

  • Avatar anonimo di mari
    mari

    ...nel frattempo chi viene a Roma da Guidonia dovrà acquistare un elicottero? perchè invece di tagliare nastrini il Sindaco non prova anche a spiegare come farà il pendolare che "ancora" lavora a raggiungere il posto di lavoro????.... forse dovrebbe provare ad abitarci.......

    • Avatar anonimo di Nino
      Nino

      Grande sindaco.......ma fatela finita di lamentarvi!!!!! Alemanno for ever

    • Avatar anonimo di flaminia
      flaminia

      ...nel frattempo Guidonia aspetta!!! Come hanno aspettato tutti i quartieri di Roma!!! I romani hanno aspettano da 30 anni questi lavori...che volete???

  • Avatar anonimo di Simone
    Simone

    Finalmente dopo quasi 3 o forse più anni dall'inizio dei lavori sembra muoversi qualcosa... ho visto già che le ruspe sono in azione! Tiburtina stada incredibile trafficata giorno e notte!!!

  • Avatar anonimo di lorenzo
    lorenzo

    Ottimo speriamo che non sia l'ennesima partenza o uno dei mille cantieri aperti e abbandonati che ci sono a Roma. Comunque in questa amministrazione sono campioni a mettersi la medaglietta su progetti e relativo accantonamento di fondi fatto dalle giunte precedenti. Sindaco quando vedremo qualche progetto con relativi fondi fatto dalla sua giunta!!!??????

    • Avatar anonimo di Alessandro
      Alessandro

      Secondo te LORENZO è meglio progettare lavori...e lasciarli nel dimenticatoio per anni....oppure prendere tutti i progetti abbandonati e portarli alla conclusione? (speriamo) cerchiamo di evitare sempre le solite questioni politiche. Guardiamo all'utilità delle cose a prescindere dal colore politico. ciao

  • Avatar anonimo di Andrea
    Andrea

    Sarà sicuramente un'opera importante che valorizzerà di molto il valore dei quartieri, delle case, degli immobili in genere, e la qualità di vita di tutti gli abitanti rendendo più veloci i pochi Km che li separano dal centro.

    • Avatar anonimo di FaByS
      FaByS

      ... ovviamente niente pista ciclabile :(, eppure le norme europee la prevedono per ogni rifacimento stradale! ...vediamo quanto tempo ci vorrà a intasare tutte e due le corsie ....

Notizie di oggi

  • Politica

    Centri anziani al collasso: "Noi abbandonati dal Comune, senza regolamento e fondi inesistenti"

  • Cronaca

    Narcotrafficanti a Montespaccato, 18 arresti. Avevano legami con Ndrangheta e Sacra Corona Unita

  • Cronaca

    Padre ucciso dalla figlia a Monterotondo: Deborah torna libera. Per la Procura è legittima difesa

  • Politica

    Busta con un proiettile a Salvini: plico sequestrato al centro postale di Roma

I più letti della settimana

  • Sciopero: domani a Roma metro, bus e Cotral a rischio. Gli orari e tutte le informazioni

  • Atac: domani stop serale di Roma-Lido e Roma-Civitacastellana-Viterbo. Attivi bus navetta

  • Incidente Casilina: trovata morta sul marciapiede vicino alla Metro C, caccia al pirata della strada

  • Roma, maratone ed eventi sabato 18 e domenica 19 maggio. Strade chiuse e bus deviati

  • Tor Pignattara: cadavere trovato in strada, è morto Saor il trapper di Centocelle

  • Incidente sulla via Tiburtina: investito da un tir, morto un ciclista

Torna su
RomaToday è in caricamento