TiburtinoToday

A Casal de' Pazzi è emergenza materna: mancano le supplenti, bambini a casa

Mancano le supplenti e i bambini non entrano. Dall'assessorato alla cultura del Municipio IV arriva la risposta

Immagine di archivio

Mancano le insegnanti e i bambini non entrano in classe o, quel che è peggio, vengono mandati a casa prima dell’orario previsto. Siamo alla scuola materna Cecchina d’Aguzzano, nel quartiere Casal de’ Pazzi dove alcuni episodi accaduti di recente hanno messo in allarme i genitori che hanno presentato anche esposto ai carabinieri. Abbiamo ascoltato una mamma, Cora Emily Fischer Di Lillo: “Un disagio incredibile che non si manifesta sporadicamente ma tutti i giorni perché non sappiamo mai se i nostri figli possono entrare in classe oppure no”. Già perché quando mancano le insegnanti, i bambini entrano in numero ridotto e una volta raggiunte determinate unità gli altri restano fuori. Oppure, nel pomeriggio, i genitori vengono chiamati per riprendere i bambini. “Abbiamo scritto alle istituzioni ma non abbiamo ottenuto nessuna risposta e così abbiamo presentato un esposto ai carabinieri per capire se ci sono delle rilevanze penali e per tenere alta l’attenzione”.

A sollevare la problematica anche la Lista Marchini del Municipio IV che ha presentato interrogazione all’assessore alla scuola Stefano Rosati per comprendere quali soluzioni si intendono adottare. Ai nostri taccuini Giorgio Trabucco, capogruppo LM commenta: “La scuola Cecchina d’Aguzzano non è la sola a presentare questa problematica, lo stesso avviene anche all’interno della scuola di via Franceschini a Colli Aniene, vogliamo capire perché accade questo e come l’amministrazione intende provvedere – conclude – ci siamo attivati immediatamente dopo l’esposto dei genitori”. 

Abbiamo raggiunto Stefano Rosati, titolare della delega alla scuola della giunta Della Casa che ha spiegato: “Nonostante le ricognizioni per il reperimento di supplenti sia per la scuola Cecchina d’Aguzzano che per altri plessi esiste una carenza notevole in tutta la città, stiamo spingendo affinché la parte politica e amministrativa a livello comunale redigano un nuovo regolamento per sopperire al tale mancanza sia per i nidi che per le scuole dell’infanzia e speriamo venga deliberato in tempi brevi. Nonostante le nostre graduatorie non riusciamo a coprire tutte le supplenze”. 
 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Politica

    Il "Risorgimento" di Atac, ecco i bus presi a noleggio: presentati i primi 38 mezzi

  • Cronaca

    Atac: scale (im)mobili, guasto a Barberini e scene di panico a Policlinico

  • Politica

    Bus di periferia, il Tar accoglie il ricorso e blocca il bando da un miliardo di euro

  • Cronaca

    Metro A, ragazzino di 11 anni aggredito col taglierino: "A voi zingari vi ammazziamo"

I più letti della settimana

  • Policlinico: la scala mobile si guasta, passeggeri calpestati. Scene di panico in stazione 

  • Venerdì di passione a Roma: corteo e studenti in protesta, strade chiuse e bus deviati

  • L'inseguimento, gli agenti accerchiati e i video sui social: pomeriggio di tensione a Tor Bella Monaca

  • Blocco auto a Roma. Troppo smog, martedì e mercoledì stop ai veicoli più inquinanti nella fascia verde

  • Manuel Bortuzzo: la forza di non arrendersi mai, inizia la riabilitazione. Il video messaggio

  • Metro A, ragazzino di 11 anni aggredito col taglierino: "A voi zingari vi ammazziamo"

Torna su
RomaToday è in caricamento