TiburtinoToday

Casal de' pazzi: apertura posticipata alla scuola Cecchina D’Aguzzano, i genitori avviano una raccolta firme

Nella mattina di lunedì una commissione scuola chiesta dal PD per trovare una soluzione al problema di tante famiglie

Immagine di archivio

I lavori di manutenzione per l’adeguamento antincendio provocheranno la riapertura della scuola di infanzia Cecchina D’Aguzzano (per il prossimo anno) il 1 ottobre invece che il 15 settembre come da prassi. I genitori dei bambini che frequentano la struttura però non ci stanno e hanno avviato una raccolta firme per chiedere una soluzione. 

La commissione scuola per la riapertura a settembre 

Alla commissione scuola, chiesta dal Partito Democratico che si è svolta nella mattina di martedì presso i locali del Municipio, una nutrita presenza di genitori e “parte tecnica” del tiburtino: “Manca la politica che deve dare gli indirizzi, pesa l’assenza dell’assessore alla scuola” ha denunciato Annarita Leobruni, vice presidente della commissione e consigliera PD. “Per noi famiglie l'apertura posticipata è un disagio enorme – ha sottolineato Alessandra Scozzi, genitore membro del Consiglio d’Istituto della scuola Cecchina Aguzzano, una delle scuole coinvolte - Molti di noi dovranno organizzarsi con baby sitter. Non ci sembra giusto che siano le famiglie a pagarne il prezzo! I lavori vanno fatti ma devono essere completati in tempo per riaprire regolarmente la scuola il 15 settembre”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La raccolta firme dei genitori per scongiurare la riapertura a ottobre 

I genitori chiedono di chiudere in anticipo i locali della scuola, invece del 30 giugno il 15 giugno così da favorire il rientro regolare in classe a metà settembre. Anche per evitare che a scuola non giungano nuove iscrizioni considerato l’intoppo di inizio anno. “Avvieremo una raccolta firme all’interno della scuola per anticipare la chiusura a giugno, nella speranza che dal Comune si abbia semaforo verde” hanno proseguito i genitori. “La politica deve andare incontro alle esigenze dei cittadini e in questo caso dell’utenza e attivare immediatamente una soluzione per fare in modo che la ditta delle pulizie sia operativa già da settembre” ha concluso Leobruni. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 2754 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus, a Roma tre nuovi casi. Altri due nel resto del Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento