TiburtinoToday

Una boccata d’ossigeno per il Casale Alba2: lo sgombero è sospeso

Lo sgombero del Casale Alba 2 è sospeso fino al prossimo 31 agosto: lo ha detto il dipartimento Patrimonio

Foto Forum per la tutela del parco di Aguzzano

Tirano un sospiro di sollievo le realtà sociali e gli attivisti del Forum per la tutela del parco di Aguzzano che da anni operano a titolo gratuito all’interno del Casale Alba 2. L’immobile, lo scorso 15 ottobre era stato raggiunto da una determinazione dirigenziale che recitava: “L’accesso e sgombero anche forzoso contro chiunque occupi senza titolo l’immobile di proprietà capitolina ai fini della riacquisizione della disponibilità del bene libero da persone o cose”. Inoltre “Sugli occupanti è pendente un procedimento penale contro ignoti per occupazione abusiva e furto di energia elettrica”.

Sgombero rinviato al 31 agosto 2020

Dopo l’avvio di una lotta serrata da parte degli attivisti e di una campagna anche mediatica a difesa del Casale e, non da ultimo, l’occupazione dell’ingresso del dipartimento, è lo stesso Patrimonio a “determinare” una sospensiva della precedente determina: lo sgombero è rinviato fino al 31 agosto del 2020. 

Il blitz degli attivisti al dipartimento Patrimonio

Nella mattinata di giovedì, una trentina di attivisti del Forum per la Tutela del Parco di Aguzzano ha effettuato un blitz all’assessorato Patrimonio e Politiche Abitative del Comune di Roma perché da oltre un mese attendeva incontri con l’assessora Vivarelli, nonostante gli attivisti fossero già stati ascoltati in commissione cultura lo scorso 6 novembre. Dopo alcune ore di attesa, a ricevere gli attivisti “battaglieri” è  stata la direttrice del Dipartimento Patrimonio Valeria Minniti che ha emesso una nuova determina in cui, oltre a rimandare lo sgombero, riconosce il prezioso lavoro svolto dal Casale Alba 2 nel corso di questi 7 anni, indicato espressamente come “punto di aggregazione riconosciuto sul territorio”.

Il Forum: "Auspichiamo che questo riconoscimento non resti isolato"

“Il provvedimento sconfessa l’ultimo assurdo atto della Giunta del IV Municipio in questa paradossale vicenda – hanno detto dal Forum - Siamo consapevoli del fatto che questa sospensione non sia una soluzione definitiva e che tanto sia ancora il lavoro da fare sui casali di Aguzzano, sul parco e in generale sulle criticità del nostro territorio. Un punto di partenza, più che di arrivo, ma senza dubbio significativo”. Hanno poi concluso: “Auspichiamo che questo riconoscimento non resti un atto isolato, per Aguzzano come per tutta la città: c’è urgente bisogno di una netta inversione di tendenza, che metta al centro la politica dal basso e i bisogni delle persone piuttosto che un’ottusa e miope legalità senza prospettive”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • Viabilità: le strade chiuse per sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre

  • All'Outlet di Castel Romano ora si va in metro: ecco la navetta e il nuovo nome di Eur Palasport

  • Omicidio Luca Sacchi, 5 misure cautelari. Nello zaino di Anastasia 70mila euro per 15 chili di droga

  • Nubifragio a Roma, città allagata dopo due ore di pioggia: sotto accusa il piano foglie che non c'è

Torna su
RomaToday è in caricamento