TiburtinoToday

I migranti della Liberi Nantes affrontano la Afro Napoli United per dire "No alla violenza"

Succede a Pietralata alla vigilia del posticipo della partita Roma Napoli. Così i migranti della Liberi Nantes affrontano i migranti della Afro Napoli United

Foto di Liberi Nantes

Arriva dal campo di calcio di via Marica un segnale di sport e di non violenza. E' proprio qui, al campo XXV Aprile di Pietralata, che nella mattina di domenica si affronteranno due squadre d'eccezione, contro il razzismo e la violenza. L'appuntamento è fissato per le ore 12.00. I Liberi Nantes, padroni di casa, affrontano sul terreno di gioco i ragazzi della Afro Napoli United. A promuovere l'iniziativa Pierluigi Pardo. 

Singhateh, Barrow, Dibba, Foday, Khan, Patrick, Seck, Booba, Cheriff, sono solo alcuni dei calciatori della LIberi Nantes che domenica sono impegnati a battere gli avversari della Afro Napoli United, la squadra di calcio dilettantistica composta tra gli altri da Aldair, Maxime, Emerson, Adam, Rony. I migranti calciatori provengono tutti dal Senegal, Gambia, Nigeria e ancora dalla Tunisia, dal Paraguay. Tutti insieme per dare un calcio al razzismo.

E proprio alla vigilia del posticipo della partita Roma-Napoli i calciatori intendono lanciare anche un segnale di non violenza.

"Roma Napoli è una partita molto difficile, piena di astio - fanno sapere dalla Liberi Nantes - soprattutto in relazione ai recenti episodi di violenza che hanno portato poi alla morte del tifoso napoletano Ciro Esposito". Così, aggiungono: "Ecco noi vogliamo trasformare questo incontro in una festa". 

Non solo, durante la mattina di domenica 24 aprile saranno esposti al campo di via Marica 80 anche i disegni della piccola Sheradzade Hassan, la bambina curdo-siriana di otto anni che vive nel campo profughi di Idomeni, al confine tra la Macedonia e la Grecia. Il suo modo di raccontare la guerra con fogli e matite colorate ha commosso il mondo e la LIberi Nantes vuole far conoscere a tutti la sua storia.

Prima dell'incontro tra le due squadre, sul terreno di gioco anche un'amichevole di quartiere con i ragazzi di Albarossa e Sporting Roma.

Ci sono casi in cui il calcio divide e ci sono occasioni come questa in cui un pallone e un prato verde lanciano esempi di fratellanza e non violenza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciopero, a Roma lunedì 16 settembre a rischio i bus in periferia

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

  • Incidenti stradali a Roma, giovedì di sangue: tre morti e una bimba di 10 anni in gravi condizioni

Torna su
RomaToday è in caricamento