TiburtinoToday

Pietralata: tredicenne presa a calci e pugni per un cellulare

La vittima ha riportato la frattura delle ossa nasali. L'aggressore è stato poco dopo con l'accusa di tentata rapina

Una ragazzina tredicenne di nazionalità ucraina è stata presa a calci e pugni nei pressi della fermata di metropolitana di Pietralata da un connazionale che voleva rubarle il cellulare.

La vittima ha riportata una frattura scomposta delle ossa nasali.

L'aggressore, un 32enne incensurato, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Tiburtino III con l'accusa di tentata rapina. E' stato accompagnato in caserma, dove rimarrà a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nella Capitale 59 nuovi casi: picco a Roma sud est. Isolata casa di riposo

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

Torna su
RomaToday è in caricamento