TiburtinoToday

Pietralata: rapine e atti vandalici, i residenti di largo Beltramelli chiedono più sicurezza

Dal comitato di quartiere la richiesta di un presidio delle forze dell'ordine anche come deterrente

Immagine di repertorio

Comunichiamo ai signori clienti che a causa di una rapina subita questa mattina non possiamo svolgere il nostro servizio”. Questo l’amaro cartello affisso alla vetrina della farmacia Del Leone di largo Beltramelli, nel quartiere Pietralata, che nei giorni scorsi ha subito l’ennesima furto. Un reato che mette in luce una sfilza di disagi per i residenti costretti a fare i conti con atti vandalici anche a danno del bene comune. 

Dal comitato di quartiere la richiesta di maggiore sicurezza

I cittadini ormai da anni vedono finire nell’abbandono più totale la struttura che avrebbe dovuto ospitare gli uomini del commissariato Sant’Ippolito e che ad oggi è solo uno stabile vandalizzato. “In questo quartiere c’è bisogno di sicurezza – ha detto ai nostri taccuini Teresa Misuraca, del comitato di quartiere – Nei giorni scorsi anche i segnali stradali lungo via Achille Tedeschi sono stati abbattuti da vandali, serve un deterrente”. Non solo: “Siamo arrabbiati, vedere deteriorata la struttura che invece avrebbe dovuto diventare un commissariato fa male, a questo punto il trasferimento almeno momentaneo di militari potrebbe avvenire al centro culturale “Gabriella Ferri”, ormai non funziona più, tutte le attività sono a pagamento”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sciascia: "L'unica certezza è che sono i cittadini a farne le spese"

“Un altro furto nella zona di largo Beltramelli e ancora poca sicurezza per i residenti della zona. Fa quasi rabbia pensare che a pochi metri dalla farmacia rapinata dovrebbe trasferirsi un commissariato ormai da sei anni” ha detto Emiliano Sciascia, consigliere PD al Tiburtino. “Al danno si somma la beffa. La Presidente del Municipio, da me interpellata al riguardo nel 2016, dichiarava di non avere gli atti relativi al trasferimento, chissà se nel frattempo li ha acquisiti e come ha intenzione di tutelare la sicurezza del suo territorio – ha concluso - L’unica certezza è che nessuno sta seguendo, come si dovrebbe, la questione, a farne le spese, come sempre, i cittadini”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus: 2362 positivi nel Lazio, 73 oggi a Roma. D'Amato: "Trend regionale in calo"

  • Coronavirus: a Roma 58 nuovi positivi, 2914 casi nel Lazio. Record di guariti nelle ultime 24 ore

  • Roma, dove ha colpito di più il Coronavirus? Ecco la mappa dei contagi nei municipi

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 54 nuovi positivi, si abbassa il trend dei contagi. Nel Lazio 3095 casi da inizio epidemia

Torna su
RomaToday è in caricamento