TiburtinoToday

Frappa da 49 metri al carnevale di Monti Tiburtini: il meteo però cancella il record

Quarantanove metri di frappa realizzati per la trentaseiesima edizione del carnevale delle contrade a Monti Tiburtini

Avrebbero dovuto realizzare una frappa lunga 100metri per battere il record. Invece, le avverse condizioni climatiche di domenica hanno preoccupato gli organizzatori che hanno anticipato l'opera da guinnes alla giornata di sabato. Così al Carnevale di Monti Tiburtini, i partecipanti hanno potuto gustare una prelibatezza culinaria davvero particolare, tra maschere, canti e balli. Già perché il tipico dolce carnevalesco ha raggiunto la lunghezza di 49 metri circa, metà dell'opera.

Realizzata all'interno del perimetro parrocchiale della chiesa di Sant'Atanasio, a causa delle minacce metereologiche, la frappa è stata preparata dal gruppo 'La parrocchietta'. Così con parannanze e toque, signore e ragazze hanno prima fatto l'impasto e poi proceduto alla cottura, a vantaggio di chi ne ha gustato il risultato. 

Anche quest'anno, quindi, il Carnevale delle sette contrade, giunto, ormai alla sua 36esima edizione, ha stupito i partecipanti. 

"Per l'evento realizzato durante il fine settimana - spiega Luca Scerbo Polverato, tra gli organizzatori - ho il piacere di ringraziare il parroco Don Vincenzo Luzi, il comitato, il gruppo 'La Parrocchietta' e le sette contrade, Cigno, Elefante, Falco, Farfalla, Giaguaro, Lumaca e San Giorgio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prendevano la pensione dei genitori morti vent'anni fa: danni all'Inps per 3 milioni di euro

  • Scuole chiuse a Roma per maltempo: la decisione del Campidoglio

  • Non rientra a casa e i genitori denunciano la sua scomparsa: trovato morto dopo incidente stradale

  • Five Guys, il colosso americano di burger and fries inaugura a Roma

  • Sardine a Roma, sabato la manifestazione: chiusa metro San Giovanni e bus deviati

  • Incidente sul Raccordo Anulare: scontro auto-moto, morto centauro

Torna su
RomaToday è in caricamento