TiburtinoToday

Coronavirus, dalla rete popolare: "Politiche sociali? Il municipio resta a casa"

La presidente del Municipio IV ha replicato con una diretta dalla sua pagina FB

Foto di Rete Popolare Tiburtina

“Abbiamo strutturato un servizio informale e popolare di spesa a domicilio e di ritiro e consegna di farmaci, affinché per nessuno #restoacasa diventi #restodasolo. Ma il municipio è latitante”. A denunciarlo gli attivisti della Rete Popolare Tiburtina che già dai primi giorni di emergenza ha avviato un’iniziativa di spesa solidale in diversi quartieri del quarto: Casal Bertone, San Basilio, Casal Bruciato e ancora Tiburtino III e Pietralata. 

"Dal Municipio nessun servizio offerto alle persone"

Muniti di tutte le accortezze necessarie e a distanza di sicurezza proprio per evitare il contagio del Covid 19, gli attivisti da giorni si prendono cura degli anziani e dei più fragili: associazioni che appartengono alla Roma solidale che in questo periodo non è rimasta a casa. Anzi. E sono loro a puntare il dito contro le istituzioni a sottolineare le carenze: “Il municipio, che è l’istituzione di prossimità per eccellenza, dovrebbe stare in prima fila nel dare un punto di riferimento alle persone. Purtroppo, invece, ad oggi il municipio e la Presidente Roberta Della Casa sono ancora latitanti; non c’è alcun servizio offerto alle persone, nessun numero di telefono, nessuna iniziativa all’altezza del momento storico che stiamo vivendo” hanno detto gli attivisti della rete.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La replica della presidente del Municipio 

Nella giornata di martedì, Della Casa ha pubblicato un video sulla pagina Facebook istituzionale per rispondere alle polemiche delle ultime ore: “Non abbiamo sospeso alcun servizio, tantomeno quello sociale, sul sito del municipio sono riportati tutti i riferimenti degli operatori”. Sull’assistenza a domicilio ha precisato che il Municipio come il Comune opera in sinergia con la Protezione civile, pertanto i volontari appartengono ad una rete regionale. Abbiamo cercato sul sito del Municipio per capire quali servizi sono erogati in questa fase: nella home page viene presentata la sospensione dell’accesso dei cittadini alle strutture municipali e la pubblicazione (il 16 marzo) dell’avviso che riportiamo di seguito. “In merito all’emergenza sanitaria da COVID-19 ed all’introduzione di misure restrittive per il contrasto al diffondersi dell’epidemia, il Servizio Sociale, fino alla durata dello stato di emergenza, garantirà alla cittadinanza l’attività informativa e telematica per i servizi essenziali, al seguente numero telefonico: 06/69605636 dal lunedì al venerdì ore 8.30-12.30 ed il martedì ed il giovedì anche ore 14.30-16.00 e tramite pec: protocollo.municipioroma04@pec.comune.roma.it”. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto Roma: nella notte scossa di magnitudo 3, epicentro ad est della Capitale

  • Coronavirus: a Roma 39 nuovi contagiati, 4031 casi totali nel Lazio da inizio epidemia

  • Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

  • Coronavirus, 36 nuovi contagiati a Roma: 3186 gli attuali positivi nel Lazio. Trend per la prima volta è al 3%

  • Coronavirus: a Roma 45 nuovi contagiati. Nel Lazio 3106 gli attuali positivi, 193 sono in terapia intensiva

  • Coronavirus: a Roma 55 casi in 24 ore, 3433 totali nel Lazio. "Il trend è in lieve discesa"

Torna su
RomaToday è in caricamento