Tiburtino Today

A Colli Aniene è il gelato della Balabanoff che fa la 'piazzetta'

Il progetto è nato dalla collaborazione tra un professore di materie umanistiche e un mastro gelataio. Insieme hanno dato vita alla "piazzetta" dinanzi alla scuola Balabanoff

Quando un professore di materie umanistiche e un mastro gelataio si incontrano non può che nascere un’idea vincente. Se come valore aggiunto si considerano i ragazzi della scuola media dell’istituto comprensivo Balabanoff di Colli Aniene, il successo è subito servito. Un progetto denominato “A scuola di gelato” prima e “Un mondo di gusti” poi, un’occasione per creare aggregazione, alternanza scuola lavoro e favorire il marketing  tenendo sempre in mente un concetto chiave: la creazione di una piazzetta come luogo di ritrovo in un quartiere, un municipio, che ne ha pochi da offrire.

Abbiamo raggiunto Federico Abodi, professore di italiano, storia e geografia nelle classi medie dell’istituto comprensivo di via Balabanoff. Lui è la mente del progetto, ci ha raccontato i dettagli dell’idea e ha svelato anche qualche chicca in anteprima.

“Nell’estate di due anni fa – ha raccontato il prof. – ho incontrato per caso, qui in piazzetta, Geppy, mastro gelataio di Strawberry Fields, una gelateria a conduzione familiare dai particolari prodotti proprio nelle immediate vicinanze della scuola”. Ha continuato: “Una volta a settimana, di sabato pomeriggio, offrivano con una iniziativa dal titolo “carpe diem” il gelato gratis ai primi 50 fortunati. Così ne abbiamo parlato: io cercavo di ideare un progetto di alternanza scuola lavoro, Geppy un modo per rilanciare il marketing, allora mi sono detto perché non creare un laboratorio di gelato e mettere in gioco i miei ragazzi?”.

Così è nata quindi la prima edizione di “A Scuola di gelato”, circa 20 ragazzi di classe seconda media si sono cimentati prima e sfidati poi nella realizzazione di gusti particolari dopo aver seguito delle lezioni teoriche a scuola con dietiste, psicologhe e maestre. E come tutti i progetti che si rispettano anche questo, dopo un clamoroso successo, ha avuto una evoluzione. “Quest’anno ho presentato un progetto vero e proprio denominato “un mondo di gusti” in cui i ragazzi sono stati invitati a creare dei gusti che richiamassero i paesaggi naturali e a sfidarsi tra di loro, ad esempio Mediterraneo e Antartide, oppure Amazzione che gli studenti hanno realizzato con il pistacchio, quindi, il verde e la granella di nocciola per indicare gli alberi”.

Da febbraio i giovani studenti, questa volta di due classi medie, due terze, si sono sfidati a “suon di gusti” sempre di sabato pomeriggio. L’ultima competizione si svolgerà infatti nel pomeriggio di sabato presso la piazzetta in attesa della festa finale che si terrà poi a maggio. “Lavoreremo di certo alla terza edizione – ha anticipato Abodi – recuperati gli obiettivi iniziali, abbiamo capito che il concetto di piazza funziona molto soprattutto come luogo di aggregazione”.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Festa della liberazione divisa, Anpi: "Oggi niente polemiche". Comunità Ebraica: "Uniti ma nella verità"

    • Incidenti stradali

      Incidente a Dragona, travolta con il figlio in braccio da un'auto pirata: grave una 29enne

    • Cronaca

      Sale sul tetto di un treno in sosta: 18enne romano muore folgorato

    • Incidenti stradali

      Incidente sulla Pontina, carambola tra auto: dopo lo scontro una finisce ribaltata

    I più letti della settimana

    • Portonaccio: cambia la viabilità ma nessuno ha avvisato i residenti

    • San Basilio: droga e munizioni nel seminterrato, nei guai un 41enne

    • Spaccio a Casal Dei Pazzi: consegna droga a domicilio, arrestata

    • Preferenziale Portonaccio, multe con telecamera solo dal 2 maggio

    • Transitanti, il Ferrhotel non aprirà a giugno: l'emergenza bussa di nuovo alla porta

    • Quando il raddoppio diventa "eterno": la consegna dei lavori su via Tiburtina slitta al 2018

    Torna su
    RomaToday è in caricamento