TiburtinoToday

Una petizione per salvare piazzale Loriedo: "E' un punto di riferimento, non deve finire nel degrado"

La raccolta firme è indirizzata alla sindaca Raggi e alla presidente Della Casa

Immagine di archivio

Agli appelli rimasti inascoltati dalle istituzioni, i cittadini e le associazioni di Colli Aniene hanno deciso di cambiare strategia e di avviare una raccolta firme per chiedere il ripristino del decoro di piazzale Loriedo. "Se uno vale uno ma non viene ascoltato forse se vale almeno 1000 può rompere questo assurdo silenzio" ha spiegato Stefano Monaco, presidente dell'associazione Roma Civitas Opus. 

Dalla chiusura dell'attività all'abbandono nel degrado

L'idea è nata dall'associazione Vivere a Colli Aniene e da Roma Civitas Opus, l'obiettivo della petizione (qui) avviata nella mattina di lunedì, è restituire ai residenti del quartiere uno spazio che per anni è stato un fiore all'occhiello del territorio. Piazzale Loriedo è stato costruito nell'ambito del progetto "Cento Piazze" e fin dal 2008 ha rappresentato il punto nevralgico del quartiere. Con la chiusura dell'attività al centro della piazza che gestiva lo spazio verde, piazzale Loriedo è finito nel dimenticatoio nonostante le tante rimostranze dei residenti. E nonostante le associazioni avessero chiesto alle istituzioni di farsi carico dell'apertura e della chiusura del parco. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Questo angolo di quartiere non può morire"

"Abbiamo deciso di comune accordo con l'associazione "Vivere a Colli Aniene" di Antonio Barcella di cambiare strategia per via delle richieste ed appelli lanciati verso le istituzioni ad oggi rimasti totalmente inascoltati - ha commentato Monaco - Questo angolo di quartiere non può e non deve sprofondare nel degrado come accaduto per altre aree verdi del nostro territorio che da anni attendono una riqualificazione pertanto, come annunciato precedentemente, abbiamo lanciato una petizione per portare le istanze dei cittadini sui tavoli istituzionali nella speranza che venga preso in considerazione". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nella Capitale 59 nuovi casi: picco a Roma sud est. Isolata casa di riposo

  • Coronavirus, morto a Roma 33enne: è la vittima più giovane nel Lazio

  • Coronavirus, nel Lazio 1728 casi: 17 decessi nelle ultime 24 ore. Tre cluster preoccupano la Regione

  • Coronavirus Roma: scuole, eventi, orari di bar e ristoranti. Tutto quello che c'è da sapere

  • Coronavirus, 2096 casi nel Lazio: 46 nuovi positivi a Roma. Tre cluster fanno impennare il numero dei contagiati

  • Morto a 35 anni di Coronavirus, paura tra i colleghi di Emanuele: il call center chiude, la Regione spiega

Torna su
RomaToday è in caricamento