TiburtinoToday

Casale della Cervelletta, partono i film del cinema America: primo ospite il regista Matteo Garrone

Il primo appuntamento al Casale è fissato per sabato 9 giugno alle ore 21.15 con "Pinocchio". Domenica il pluripremiato Garrone con il suo "La terra di mezzo"

L'area che ospiterà le proiezioni. Foto di C.Tombini

Ci siamo. Iniziano le proiezioni dei film al Parco del Casale della Cervelletta organizzate dai ragazzi del Cinema America. Un castello medievale e una torre con merlatura guelfa del XII secolo saranno illuminati da oltre cinquanta notti a ingresso gratuito di proiezioni con ospiti, rassegne, incontri e maratone notturne fino all’alba. Il primo appuntamento è fissato per questa sera, sabato 9 giugno, alle ore 21.15 con un classico firmato Walt Disney: Pinocchio. I ragazzi di Valerio Carocci sono pronti a vivere una nuova avventura dopo la “cacciata” da piazza San Cosimato e la diatriba con l'amministrazione comunale a cinque stelle (Qui tutta la storia). 

Dopo aver inaugurato l'arena di Trastevere nel cortile del liceo Kennedy e in attesa di accendere il proiettore al Porto Turistico di Roma a Ostia, sarà dunque il Parco gestito dall'Ente regionale RomaNatura ad accogliere per la prima volta le notti di cinema all'aperto. Una sperimentazione culturale e sociale in un'area verde di importanza storica da rigenerare per valorizzare, attraverso le produzioni cinematografiche, il tessuto urbano dei quartieri periferici di Tor Sapienza, Colli Aniene, Tor Cervara e della città tutta.

"Si tratta di un intervento completamente sostenibile dal punto di vista ambientale, e far conoscere le bellezze dei parchi attraverso rappresentazioni cinematografiche è un importante mezzo non solo per aumentare la riconoscibilità ma è anche una chiave per promuovere turismo sostenibile e di qualità, attraverso cultura della cittadinanza e della convivenza civile - dichiara Maurizio Gubbiotti, Presidente di RomaNatura - un più stretto e attivo rapporto tra verde come luogo di fruizione, creatività artistica, Istituzioni, e città nel suo complesso, rappresenta un forte strumento per migliorare la qualità della vita, attraverso esperienze condivise sui temi legati alla cultura e alla natura. E avremo vinto una nuova sfida quando le tante persone che parteciperanno saranno consapevoli di essere in un parco in cui si intrecciano natura, storia, arte e cultura".

L'iniziativa nasce dalla volontà di restituire a questo territorio quanto appreso e costruito in piazza San Cosimato dove per tre anni il Piccolo Cinema America ha organizzato il Festival Trastevere. Il presidente Valerio Carocci e sua sorella Flaminia, anche lei attiva nell'associazione, sono infatti nati e cresciuti a Colli Aniene. "Portare il Cinema America nel quartiere dove sono nato, cresciuto e abito mi emoziona ed entusiasma. La sfida è stata notevole: la bonifica dell'area e l'installazione degli allestimenti, per cui ringrazio Federico Croce e Giulia Buraschi, sono stati i più impegnativi della nostra giovane storia. Ma siamo felici di poter dire che il parco è pronto per accogliere tutti i residenti dei quartieri limitrofi, affinché diventino loro i primi protagonisti di questa arena. Il nostro obiettivo, però, è anche quello di portare alla Cervelletta il pubblico di Trastevere e di Ostia, facendo scoprire a tutta la città questo gioiello di Casale, attualmente abbandonato al degrado" dichiara Valerio Carocci.

"Ringraziamo l'ex consigliera regionale Cristiana Avenali e il Presidente di RomaNatura per aver scommesso su questo progetto ed aver spalancato le porte del parco alla cittadinanza e alle attività culturali. Questo è un anno zero del protocollo d'intesa aperto con Roma Natura che ha l'ambizione di 'conquistare' altri parchi e aree verdi della città. Un ultimo ringraziamento, non meno importante, va a tutti i gruppi Facebook del quartiere e ai loro amministratori che assieme al gruppo Scout CNGEI Roma 5 e al 'Coordinamento uniti per la Cervelletta' stanno promuovendo l'iniziativa" concludono i ragazzi del Cinema America.

Pillole di programma

Si parte il 9 giugno con un grande classico Disney per grandi e piccini: “Pinocchio”. Domenica 10 sarà Matteo Garrone ad aprire la serata con “Terra di Mezzo”. Il pluripremiato regista romano sarà protagonista di una retrospettiva a lui dedicata ogni domenica e tornerà a incontrare il pubblico il 24 giugno (e in altre date a sorpresa) per il suo “Estate romana”. Il 16 giugno arriverà invece Asia Argento per introdurre il suo primo lungometraggio “Scarlet Diva”, ispirato all'esperienza delle molestie che l'attrice, regista e sceneggiatrice ha denunciato di aver subito nel 1997 da Harvey Weinstein. Il cartellone prosegue con i film di fantascienza, le maratone notturne fino all’alba di film culto come “Alien” e “Indiana Jones”, i grandi classici come “Il Padrino”. 

Il mercoledì e il venerdì sono i giorni dedicati alle retrospettive su Pedro Almodóvar e Hayao Miyazaki. Tra gli altri ospiti : Michele Placido e Luca Bigazzi per “Romanzo criminale”, Riccardo Milani e Paola Cortellesi per “Scusate se esisto” e Roberto De Paolis che presenterà insieme al cast “Cuori Puri”, a pochi passi dal set del film. E ancora: Libero De Rienzo per la speciale presentazione di “Sátántangó” di Béla Tarr, Pif con “La mafia uccide solo d’estate”, Daniele Luchetti, Franco Piersanti e Riccardo Tozzi per “Mio fratello è figlio unico”, Daniele Vicari e Isabella Ragonese con il loro “Sole cuore amore” ed Emanuele Crialese per la presentazione di “Respiro”.

Nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – L’alba del cinema”, ci sarà anche l’occasione di vedere sul grande schermo i titoli di alcuni autori under 35, che saranno presenti per raccontare le loro opere. Tali proiezioni saranno precedute da otto diversi cortometraggi, introdotti dai loro autori, prodotti nell'ambito delle attività formative della Scuola d'Arte Cinematografica Gian Maria Volonté. Le opere sono state selezionate da un comitato misto formato da due membri del “Piccolo Cinema America”, Valerio Carocci e Gelsomina Pascucci, e da altri due per la “Scuola d'Arte Cinematografica Gian Maria Volonté”, il direttore artistico, Daniele Vicari, e il coordinatore generale, Antonio Medici.

CLICCA QUI SULL'IMMAGINE IN BASSO PER I DETTAGLI

Schermata 2018-06-09 alle 12.53.29-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Sciopero Cotral: venerdì 20 settembre a rischio il servizio extraurbano della Regione Lazio

  • Lavori al Colosseo: sabato 21 e domenica 22 settembre chiuse 13 stazioni della metro B

  • Tragico epilogo a Ponte di Nona: trovato il cadavere di Amina De Amicis, l'89enne scomparsa 6 giorni fa

  • In ritardo di due ore al primo giorno di scuola, le lacrime dei bambini sgomberati da Cardinal Capranica

Torna su
RomaToday è in caricamento