TiburtinoToday

Casal Bruciato: termosifoni gelati in via Facchinetti, residenti bloccano di nuovo la strada

Sul posto anche gli agenti del commissariato Sant'Ippolito. A supportare la protesta il comitato popolare Casal Bruciato e la Rete popolare Tiburtina

Due proteste (e relativo blocco stradale) in via Facchinetti (a Casal Bruciato) in meno di una settimana. L’esasperazione è salita alle stelle, gli inquilini sono stufi di vivere al freddo e soprattutto sono stanchi di sentire solo promesse che nei fatti non trovano nessuna concretezza. 

Residenti in strada appiccano fuoco e bloccano la via

Dopo le “toppe” messe alle caldaie dei civici 127 e 137, i riscaldamenti hanno smesso di funzionare e dinanzi all’ennesimo impegno disatteso dall’amministrazione, i residenti hanno bloccato la strada. Circa una trentina gli inquilini delle case popolari del Comune che intorno alle 15.30 sono scesi in strada e hanno appiccato il fuoco con delle cassette di legno bloccando di fatti l’accesso: sul posto sono intervenuti anche gli agenti del commissariato Sant’Ippolito. 

Dal comitato: "Aspettiamo l'arrivo della ditta"

A distanza di circa due ore dall’avvio della protesta: “Siamo ancora qui – hanno spiegato dal comitato popolare Casal Bruciato – Siamo in attesa dell’arrivo dei tecnici del Comune, vogliamo una soluzione definitiva”. All’interno degli appartamenti vivono bambini, anziani e disabili che non vogliono trascorrere un Natale al freddo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Omicidio al Nuovo Salario: 43enne ucciso in strada a colpi di pistola

  • Thomas Adami e Matteo Calabria, i due giovani calciatori morti su via Tiburtina: Tivoli e Guidonia sotto shock

  • Smog: blocco del traffico a Roma, stop tre giorni ai veicoli più inquinanti nella Fascia Verde

  • Tragedia sfiorata sul raccordo: ubriaco contromano provoca incidente, 5 feriti

  • Incidente sul Raccordo Anulare: si scontrano moto e camion, morto 64enne

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 25 e domenica 26 gennaio

Torna su
RomaToday è in caricamento