TiburtinoToday

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

VIDEO | Preferenziale Portonaccio, i multati ricevuti nella stanza del Prefetto

Stamattina, mercoledì 2 agosto, un gruppo di multati si è dato appuntamento sotto gli uffici di via Ostiense per un sit in, accompagnato dal consigliere capitolino Fabrizio Ghera. Intorno alle 12 una delegazione è stata ricevuta nell'ufficio del Prefetto.

 

"Ne ho almeno 30 di verbali tra maggio e giugno, sono l'unico che lavora in casa e ho due figli - spiega Romano Passarelli, uno dei multati di via Portonaccio -. Il solo pensiero che di pagare circa 4mila euro in multe non mi fa dormire la notte". Questa è solo una delle storie che si potevano ascoltare stamattina durante il sit in sotto gli uffici della Prefettura, organizzato dai referenti del gruppo facebook "Uniti contro le multe di Portonaccio", che oggi conta quasi 9mila iscritti.

Un presidio per far ascoltare la loro voce "perchè non si tratta di furbi o coatti, come spesso ho sentito dire - dice Ghera al megafono, da sempre al fianco di questa battaglia 'contro' il Comune - ma si tratta di truffati". Intorno alle 12 una delegazione di multati, accompagnati dal consigliere di Fratelli d'Italia, è stato ricevuta nella stanza del Prefetto: "Abbiamo consegnato il dossier che abbiamo costruito sulla faccenda della preferenziale - spiega Luca Cardia, uno dei referenti del gruppo facebook -. Le prime azioni legali sono già partite, alcune singole mentre altre insieme ad associazioni a tutela del consumatore che hanno colto la nostra battaglia. Il vice prefetto che ci ha ricevuto ha esperessamento detto che solo dal momento in cui arriveranno i primi ricorsi potranno prendere carico della questione. Certo non ci fermeremo qui - conclude Cardia -, andremo avanti fino a quando non saranno annullate".

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento