TiburtinoToday

Portonaccio, la preferenziale trappola per fare multe? Il caso finisce in Campidoglio

Il capogruppo Fdi, Fabrizio Ghera: "Ennesima furbata grillina. Prensenteremo interrogazione in Campidoglio". Il comitato di quartiere con sarcasmo: "Perché i consiglieri M5s non sono rimasti anche per evitare le multe?"

Un video che lascia pochi dubbi. La preferenziale di Portonaccio così com'è viene percepita come una trappola fare multe. Da quando è entrata in vigore, ormai un mese fa, il traffico non è calato e il trasporto pubblico non sembra viaggiare più velocemente. C'è, ed è evidente, un deficit di comunicazione nei confronti dei cittadini. Come ha mostrato il video di RomaToday pochi, pochissimi automobilisti sono a conoscenza della preferenziale. I residenti stessi hanno confermato una situazione del traffico immutata. I cartelli poco evidenti poi fanno il resto. La preferenziale quindi c'è, ma è come se non ci fosse e in tanti sapranno della sua esistenza solo quando si vedranno recapitare a casa una multa. E così un'idea potenzialmente brillante si sta trasformando nell'ennesimo boomerang nei confronti di chi l'ha pensata e sta svilendo l'evidente bontà dell'idea stessa.

La pensa così ad esempio Fabrizio Montanini, Presidente del comitato Beltramelli-Meda-Portonaccio: "Sembra che questa operazione di poca o quasi nulla informazione sia stata fatta appositamente per far cassa. Abbiamo constatato come soltanto nei primi due giorni c'è stata una pattuglia che indicava agli automobilisti il ripristino della preferenziale, dopo di che sono rimaste soltanto le telecamere per sanzionarli".

Fabrizio Ghera, capogruppo di Fratelli d'Italia in Campidoglio, raccogliendo la preoccupazione, parla di "preferenziale trappola". "Non vorremmo", spiega "che il Comune facesse cassa sulla pelle dei romani, così com’è è una ‘preferenziale trappola’ che si trasformerà in un salasso per cittadini. Si tratta dell'ennesima furbata grillina e per questo presenteremo un’interrogazione in Campidoglio. L’Amministrazione spieghi".

Dal territorio proteste si levano anche dal Pd. E' il consigliere dem Nicolò Corrado a sottolineare come "il Movimento 5 Stelle quel poco che fa lo fa a sfregio dei cittadini". Il riferimento è alle multe che sicuramente arriveranno: "A causa dell'approssimazione del IV municipio e  del Comune i cittadini vedranno recapitarsi multe dal sapore di esattoria comunale". 

Corrado chiama in causa il consigliere M5s Enrico Stefano che tanto si è speso per la corsia preferenziale: "Stefano annunciò più volte la riapertura della preferenziale. Dopo vari annunci e tentativi andati a vuoto auspicavamo che almeno la volta buona fosse stata pensata bene visti i peraltro lunghi tempi di ripristino". Contro Stefano e i consiglieri che si sono spesi si scaglia anche Fabrizio Montanini: "Gli assessori e i consiglieri che in quei giorni orgogliosamente postavano sui social i loro video sul posto, mostrando entusiasmo per i lavori ultimati non potevano rimanerci anche successivamente per evitare questo salasso per gli ignari automobilisti?". 
 

GUARDA IL VIDEO

Potrebbe interessarti

  • Imprenditrice cinese spende undici milioni di euro per una villa a due passi da Villa Borghese

  • Intolleranza al lattosio: come riconoscerla

  • Sos pancia gonfia, cause e rimedi per combatterla

  • Centrifughe e frullati: eccone 8 da provare nell'estate romana

I più letti della settimana

  • Sciopero a Roma: mercoledì 24 luglio a rischio bus, metro e tram. Gli orari

  • Incidente a Primavalle: si ribalta con la Porsche e scappa lasciando donna agonizzante in auto

  • Metro A, nel week end chiude la tratta tra Colli Albani e Anagnina

  • Roma, incendio in via Appia Nuova: brucia autodemolitore, alta colonna di fumo nero in cielo

  • Incidente Anagnina, perde il controllo della moto: muore 32enne

  • Sciopero, mercoledì 24 luglio stop a metro, bus, treni e taxi: tutte le informazioni

Torna su
RomaToday è in caricamento