TiburtinoToday

Casal Bertone, il parco Conticelli compie 25 anni: la storia dei residenti che lo ripulirono dal degrado

In occasione dei festeggiamenti, sarà avviata anche la raccolta firme per la petizione popolare indirizzata alla sindaca Raggi

C’era una volta un’area abbandonata che poi i cittadini trasformarono in un parco bellissimo. No, non è l’inizio di una favola ma una storia che racconta la tenacia di un quartiere e la caparbietà dei suoi abitanti che da 25 anni lavorano per preservare il decoro al parco Conticelli. A raccontare la storia del parco è Aurelia, residente del quartiere e membro del comitato di Casal Bertone

Dal 1994 ad oggi, l'impegno dei cittadini

“Nel 1994, in occasione di una giornata organizzata da Legambiente, un gruppo di cittadini ha iniziato a pulire un terreno abbandonato, liberandolo di rifiuti di ogni genere: l’area versava in una condizione di assoluto degrado” ha detto Aurelia. Quel terreno però era di proprietà privata e presto i cittadini furono denunciati e a loro fu chiesto un risarcimento di decine di milioni di lire (all’epoca). La vicenda giudiziaria si risolse a favore dei residenti che da quel giorno hanno continuato ancora di più a prendersi cura del parco. “Il parco fu poi inserito all’interno delle opere pubbliche dell’accordo di programma con la società Cam e venne realizzato” ha aggiunto. Il parco Renato Conticelli che prende il nome da un cittadino di Casal Bertone che quel giorno di 25 anni fa stava ripulendo l’area a che si è sempre battuto per difenderla è stato successivamente dato in adozione dal Comune al comitato del parco. 

Le attività dei cittadini all'interno del parco

Ancora oggi il parco viene manutenuto dai cittadini del quartiere ed è diventato un po’ il simbolo di Casal Bertone con Marco, l’artigiano in pensione che qui insegna musica ai bambini del quartiere gratuitamente, con Luigino che ha realizzato una meridiana in legno e l’ha donata a tutti i cittadini e con la signora Gina che apre e chiude i cancelli: lei c’era già 25 anni fa e c’è tutt’oggi. 

Il parco è al buio

Peccato però che tutte queste attività debbano terminare sempre al calar del sole perché all’interno del parco non c’è l’illuminazione: “Ne abbiamo fatto richiesta tante volte ma nessun riscontro fino ad ora” hanno detto ancora dal comitato. Anche i festeggiamenti per i 25 anni del parco, mercoledì, inizieranno alle 16 ma al tramonto finiranno. Nella stessa occasione anche l’avvio della raccolta firme per la petizione popolare indirizzata alla sindaca Raggi per conoscere le sorti delle opere pubbliche già realizzate e quelle da completare
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Raggi: stop a tutti i concorsi pubblici a Roma

  • Tragedia nella Metro A, morto un uomo investito da un treno alla stazione Manzoni

  • Sciopero, oggi a Roma metro e bus a rischio per 24 ore: tutte le informazioni

  • Via Pontina, precipita con la Smart dalla rampa e muore sul colpo. Gli amici lo ricordano sui social

  • Blocco traffico Roma: domenica 23 febbraio niente auto nella fascia verde

  • Coronavirus Roma: "Scuole chiuse? Fake news". Mezzi pubblici, via alla sanificazione

Torna su
RomaToday è in caricamento